Ingredienti:
• 300 g di farina 00
• 2 uova
• 100 g di zucchero
• 90 g di burro
• scorza di 1 limone
• 1 bustina di lievito per dolci
• latte intero q.b.
• granella di zucchero q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 40 min

Siete alla ricerca di un dolce per le feste natalizie? Perché non provate la nostra ricetta originale della ciambella romagnola?

Arriva il Natale che porta con sé tanta voglia di cucinare e sperimentare nuove ricette da assaggiare in compagnia. L’idea che vi proponiamo di seguito è la soluzione ideale per unire una grande festa a una dolce golosità: ecco a voi la ciambella romagnola o Brazedela, un grandissimo dessert dalla consistenza friabile e dal sapore rustico. Una sua caratteristica particolare è quella di non avere il classico buco da ciambella, si presenta infatti come una pagnotta schiacciata. In genere viene “tocciata” nel vino, tuttavia la si può trovare servita anche da sola per merenda o a fine pasto, i bambini solitamente la adorano ripiena di crema di nocciole.

Siete pronti a realizzare la ricetta della Brazadela? Benissimo, seguite attentamente tutti i passaggi!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Ciambella romagnola
Ciambella romagnola

Come preparare la ciambella romagnola

  1. Iniziate a sciogliere il burro a bagnomaria, mettetelo poi da parte e lasciatelo raffreddare.
  2. In una ciotola setacciate gli ingredienti secchi, quali farina e lievito.
  3. In seguito, in un altro contenitore, sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso.
  4. Aggiungete poi il burro e, dopo aver amalgamato per bene, aromatizzate con la scorza di limone, ricordatevi di non grattugiare anche la parte bianca per evitare la nota amara.
  5. Proseguite versando poco alla volta anche il composto secco.
  6. Impastate a mano fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo.
  7. Dategli la forma di un filoncino e sistematelo su una teglia rivestita di carta da forno. Schiacciatelo leggermente in modo uniforme e spennellate tutta la superficie con un po’ di latte.
  8. Con l’aiuto di un cucchiaio cospargetelo di granella di zucchero.
  9. Infornate la ciambella romagnola in forno ventilato a una temperatura di 170 °C per circa 40 minuti, non dimenticate di girare la teglia a metà cottura per ottenere un risultato il più uniforme possibile.
  10. Una volta cotta, sfornate e lasciate intiepidire.

Varianti

La ricetta classica della Brazadela è già golosa di per sé, tuttavia se desiderate potete inserire anche altri ingredienti per un pizzico di aroma in più. Tra le varie aggiunte troviamo liquori, semi di anice pestati, nonché qualche cucchiaio di cacao.

Ciambella romagnola con Nutella
Ciambella romagnola con Nutella

Per una variante ancora più golosa, tuttavia, consigliamo assolutamente di provare la ciambella romagnola con Nutella. Non dovrete fare altro che seguire un piccolo passaggio in più prima della cottura in forno: stendete 2/3 dell’impasto sulla leccarda rivestita con carta forno, create una piccola rientranza con le mani e versateci all’interno qualche cucchiaio generoso della vostra crema di nocciole preferita. A questo punto richiudete la ciambella con l’impasto rimasto (mantenendo la forma del filoncino) procedete con l’ultimo passaggio decorativo e infornate.

Conservazione

La Brazadela si conserva per un paio di settimane, l’importante è tenerla in un luogo asciutto e lontano da spifferi d’aria: il meglio sarebbe chiuderla in una scatola di latta, può andare bene anche sotto la campana da dolci.

Se optate per la variante con Nutella invece, i tempi di conservazione sono ridotti a circa 2-3 giorni.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - DV

ultimo aggiornamento: 14-11-2021


Panna di cocco fatta in casa: ricetta semplice, risultato garantito!

Macedonia di frutta invernale: una merenda sana, ricca e golosa