Alla scoperta dei datteri: proprietà, valori nutrizionali e caratteristiche di uno dei frutti più dolci che ci siano.

La pianta dei datteri può raggiungere i 30 metri di altezza e arriva a produrre anche 50 chili di frutti all’anno. È originaria dell’Africa settentrionale ma si trova anche in alcune zone dell’Asia occidentale e ci sono coltivazioni anche in Arabia, nelle aree Mediterranee, nel Golfo Persico fino ad arrivare alle Canarie e all’America Meridionale. Da sempre conosciuti anche come simbolo di fertilità, questi frutti esotici e davvero ricchi di sapore, non mancano mai sulle nostre tavole, soprattutto durante le feste, e vengono generalmente essiccati in modo che la loro conservazione possa durare a lungo. La parte migliore? Sono ricchissimi di proprietà, che non tutti conoscono. Vediamo di scoprirne di più.

datteri
datteri

Datteri: proprietà

I datteri sono ricchissimi di sali minerali, potassio e fosforo; la polpa è fonte anche di magnesio, ferro, rame, calcio e zinco. Contengono aminoacidi essenziali seppur in modiche quantità e dal punto di vista delle vitamine sono fonte di vitamine del gruppo B (B1, B2, B6).

È riconosciuta anche la loro proprietà antinfiammatoria benefica per l’intestino e le vie respiratorie. Generalmente si consumano secchi, ma per assumere la maggior quantità di proprietà benefiche bisognerebbe consumarli freschi dal momento che contengono più sali minerali e vitamine.

Datteri: calorie e valori nutrizionali

Dal punto di vista delle calorie e dei valori nutrizionali, invece, i datteri forniscono 253 calorie per 100 grammi di prodotto. Al loro interno troviamo il 50-70% di zuccheri, 20-30 % di acqua, 2,7 % di proteine e 0,60% di grassi. Essendo poco ricchi di proteine i datteri sono perfetti per chi segue una dieta ipoproteica.

Il loro consumo è però fortemente sconsigliato per chi segue un regime alimentare ipocalorico, mentre è adatto per compensare la sensazione di affaticamento o debilitazione fisica.

Conoscete invece tutte le proprietà dell’alchechengi?


Come sostituire il lievito? Le alternative più adatte

Qual è la differenza tra chiacchiere, frappe e bugie? Scopriamolo insieme!