La torta tenerina, chiamata anche torta regina del Montenegro o ancora Montenegrina, in onore di Elena del Montenegro

E’ un tipico dolce dell’Emilia Romagna, in particolare della zona di Ferrara e provincia. La sua consistenza è peculiare, infatti ha una crosticina sulla parte superiore ed un cuore morbido e cremoso al suo interno, che si scioglie in bocca. Questo dolce, negli ultimi tempi ha abbandonato i confini regionali ed è diventato un gustoso dessert preparato in molte zone d’Italia, grazie anche alla sua facilità di preparazione ed al risultato che mette d’accordo tutti, grandi e piccini. Inoltre, grazie a questa ricetta, è possibile assaporare tutti gli aromi e godere di tutte le proprietà del cioccolato fondente. La scelta di un ottimo cioccolato è infatti indispensabile per la buona riuscita del dolce.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

torta con un uovo

Ingredienti necessari

Per preparare la torta tenerina in dosi per 8 persone, e quindi riempire uno stampo dal diametro di 23 cm, gli ingredienti sono i seguenti:

  • 200 gr di cioccolato fondente;
  • 100 gr di burro;
  • 150 gr di zucchero;
  • 50 gr di farina 00;
  • 4 uova di medie dimensioni;
  • Zucchero a velo q.b. da spolverare sulla superficie della torta appena sfornata.

Preparazione

Il primo passaggio è quello di tritare finemente il cioccolato con un grosso coltello dalla lama affilata. Le scaglie così ottenute, vanno inserite in una ciotola posta all’interno di un tegame riempito d’acqua, per scioglierlo a bagnomaria. Prima di scioglierlo totalmente, e quindi che raggiunga il suo punto di fusione (che è 50°) è necessario aggiungere i pezzetti di burro ammorbidito dentro la ciotola e sciogliere anch’esso, continuando a mescolare, affinché il composto non si separi.

Il mix di burro e cioccolato, una volta ben amalgamato, va lasciato intiepidire. Nel frattempo, occorre separare i tuorli dagli albumi in due ciotole separate. Gli albumi devono essere montati a neve con la metà dello zucchero, per ottenere un composto dalla consistenza spumosa.

L’altra metà dello zucchero, invece, va aggiunta ai tuorli, ed il tutto va montato a velocità moderata con le fruste elettriche. A questo punto, bisogna aggiungere il cioccolato fuso con il burro a filo, continuando a montare con le fruste. Una volta incorporato il cioccolato ed il burro al composto di tuorli e zucchero, con una spatola, bisogna aggiungere anche gli albumi montati a neve, facendo attenzione a mescolare dall’alto verso il basso per non smontare il composto.

Solo a questo punto è possibile aggiungere la farina setacciata a pioggia, continuando con lo stesso movimento, deciso ma delicato, al fine di ottenere un composto liscio ed uniforme. Una volta completato il tutto, è necessario imburrare ed infarinare uno stampo a cerniera, oppure utilizzare uno spray staccante, e versarci all’interno l’impasto.

La cottura della torta avviene in forno statico preriscaldato a 180°, e sono necessari circa 35 minuti affinché la torta sia pronta da sfornare. Prima di rimuoverla dallo stampo, inoltre, occorre accertarsi che sia tiepida, altrimenti potrebbe rompersi.

Come servirla e conservarla

La torta tenerina può essere servita a fine pasto, magari coppata con un coppapasta per un’effetto estetico più piacevole, con un ciuffo di panna oppure una coulis di lamponi o una crema inglese. Oppure, può essere una merenda o una colazione golosa se accompagnata da un succo di frutta o un caffè fumante. Per conservarla, si può utilizzare una campana di vetro che mantiene la fragranza del dolce per circa 3-4 giorni.

0/5 (0 Reviews)

Soffice, golosa e perfetta in ogni momento: è la torta di rose alla Nutella!

Torta Daim dell’Ikea: l’irresistibile dolce con mandorle e cioccolato da preparare anche a casa