Vi spieghiamo come togliere i grumi dalla crema pasticcera, durante la cottura o dopo averla cotta, per un prodotto perfetto.

Volete conoscere tutti i trucchi per una crema pasticcera senza grumi? Allora siete nel posto giusto. Con questa semplice guida vi sveliamo tutti i consigli per produrre una crema semplicemente perfetta e dalla consistenza omogenea. Bastano solo pochi accorgimenti per evitare la formazione di piccoli accumuli e ottenere un prodotto perfettamente fluido. Vediamo, quindi, i migliori metodi su come togliere i grumi dalla crema pasticcera durante e dopo la cottura.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Come togliere i grumi dalla crema pasticcera
Come togliere i grumi dalla crema pasticcera

Durante e dopo la cottura, come togliere i grumi dalla crema pasticcera?

Un primo accorgimento sull’andamento della preparazione arriva già durante la cottura. Per avere un composto perfettamente omogeneo, dovete lavorarlo con attenzione. Un ottimo alleato è la frusta a mano, che dovete adoperare in modo continuo, mescolando il prodotto e lisciandolo per tutta la cottura. Se notate dei grumi mentre cuoce, cercate di scomporli con questo strumento.

Ma dopo averla cotta, come si può rimediare a una crema pasticcera con i grumi? Vi sono due metodi per aggiustare il risultato finale. Se la crema è ancora calda e vi accorgete della presenza di accumuli di impasto, usate le fruste elettriche o un frullatore a immersione per lisciarla e renderla omogenea.

Un secondo metodo si può applicare a freddo. Se vi accorgete che la crema si è raffreddata e ci sono grumi, utilizzate un setaccio. Fate passare il composto attraverso questo strumento: passando per le maglie la parte liquida viene setacciata e i grumi persistenti vengono trattenuti.

Niente crema pasticcera con i grumi: errori da evitare

Per non avere una crema pasticcera con i grumi, cosa fare? Un primo consiglio può essere quello di sostituire la farina con altri ingredienti simili, come la fecola o un amido, che sia di mais o di riso. Qualsiasi polvere scegliete, ricordate di setacciarla prima di aggiungerla. L’ingrediente che non può mancare è il latte, ma se scegliete quello vaccino usatene uno intero e fresco. Durante la cottura, tenete sotto controllo la temperatura; questa non deve superare gli 85°C, altrimenti si sentirà troppo il sapore del tuorlo. In ultimo, ricordate di farla raffreddare completamente coprendola con pellicola alimentare a contatto. Raffreddando, il composto deve compattarsi e diventare stabile.

Vediamo come preparare una crema pasticcera senza latte.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 19-05-2022


Lievitazione in forno o in frigo? Ecco quando usarle

Tutto quello che c’è da sapere sull’apericena!