Ingredienti:
• 250 g di farina 00 (+ q.b. per la rifinitura)
• 200 g di zucchero semolato (+ q.b. per la rifinitura)
• 75 mandorle pelate
• 1 albume d'uovo
• 1 cucchiaio di miele
• 1 cucchiaino di cannella in polvere
• 3 g di ammoniaca per dolci
• 1 scorza di arancia candita
• 150 ml di acqua
difficoltà: facile
persone: 25
preparazione: 25 min
cottura: 25 min
kcal porzione: 268

Ecco come fare in casa la ricetta siciliana e originale per gli ‘Nzuddi alle mandorle, dei biscotti morbidi e gustosi.

Dal repertorio di pasticceria dell’amata Sicilia arriva una ricetta semplice ma deliziosa. Oggi, vediamo come preparare in casa gli ‘Nzuddi, dei biscotti siciliani alle mandorle estremamente gustosi. L’origine di questa preparazione si colloca a Catania, per mano delle suore Vincenziane. Proprio dalla forma dialettale di questo nome, ovvero “Vincinzuddu”, deriverebbe il nome di questi dolcetti. Tradizionalmente, vengono preparati per la festa della commemorazione dei defunti, nel periodo del 2 novembre.

A ogni modo, questi dolci sono buoni tutto l’anno. Infatti, si tratta di biscotti dalla forma rotonda, che si presentano con una piccola mandorla in superficie. L’impasto è semplice, perché fatto solo con ingredienti genuini, e aromatizzato; il suo sapore è arricchito dall’aggiunta di cannella e miele. Morbide e fragranti, queste piccole delizie vanno assaggiate almeno una volta!

10 ricette per tenersi in forma

Nzuddi
Nzuddi

Preparazione della ricetta per gli ‘Nzuddi

  1. Per preparare questi biscotti, cominciate mettendo 50 mandorle pelate nel recipiente di un mixer; tritate abbastanza finemente.
  2. Versate l’albume in una ciotola e montate (a neve ben ferma!) con l’aiuto delle fruste elettriche.
  3. In un altro recipiente, versate la farina setacciandola; fate lo stesso con l’ammoniaca per dolci.
  4. A questa, aggiungete le mandorle tritate, 200 g di zucchero semolato e il miele. Mescolate per amalgamare bene gli ingredienti.
  5. Aggiungete la cannella e l’arancia candita, dopo averla tagliata in pezzi molto piccoli.
  6. Unite anche l’albume e mescolate delicatamente, per amalgamare il tutto.
  7. Versate, un po’ alla volta, l’acqua a filo e impastate man mano; fermatevi quando ottenete un panetto sodo e non molto appiccicoso.
  8. Infarinate un piano da lavoro e posizionate sopra l’impasto.
  9. Prima di modellare gli ‘Nzuddi siciliani, coprite con carta da forno una teglia. Poi, versate un po’ di farina e di zucchero semolato in una ciotola.
  10. A questo punto, staccate una pallina dall’impasto, delle dimensioni di una polpetta; arrotolate e poi appiattite formando un biscotto (largo circa 5 cm e spesso 1 cm).
  11. Passatelo nel composto di farina e zucchero, mettetelo sulla teglia. In ultimo, posizionate una mandorla intera al centro (usando le 25 restanti).
  12. Procedete in questo modo, fino a creare tutti i biscotti.
  13. Fate cuocere in forno a 200°C fino a doratura; quando appaiono dorati, abbassate la temperatura a 100°C e fate cuocere altri 10 minuti, al massimo. Al termine, sfornate e fate raffreddare.

Conservazione

La ricetta tradizionale degli ‘Nzuddi è semplice da fare in casa, seguendo solo piccoli accorgimenti. Potete conservarli per 1 settimana circa, in un contenitore di latta.

Per dei dolci semplici ma deliziosi, provate anche la ricetta dei biscotti all’uvetta.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

Biscotti

ultimo aggiornamento: 03-11-2022


Pie crust: la famosa base per torte americane

Risolatte e zucca: un dolce autunnale da provare assolutamente!