Ingredienti:
• 1 litro di prosecco
• 50 g di vodka
• 350 g di pesche noci
• 3 arance biologiche
• 800 g di melone (facoltativo)
• 2 limoni biologici
• 100 g di zucchero
• 2 stecche di cannella
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 15 min

Prepariamo insieme un’ottima sangria bianca. Il mix di alcol e frutta che conquista sempre tutti.

Realizzare una sangria bianca significa mettere a punto un bevanda alcolica che ricorda l’originale ma che si presta ad offrire un’esperienza di gusto più leggera e maggiormente fruttata.

L’alcolico perfetto da realizzare in vista di una serata con gli amici o per quei momenti che si intende rendere speciali con qualcosa che, oltre ad essere fresca, risulterà anche bella da vedere e con un ottimo sapore.

10 ricette per tenersi in forma

sangria bianca
sangria bianca

Preparazione della ricetta della sangria bianca

  1. Iniziate a realizzare la vostra versione bianca della sangria spremendo un limone e un’arancia.
  2. Con l’aiuto di un setaccio, filtrate il succo appena ottenuto in modo da evitare eventuali semini.
  3. Prendete l’altro limone e dopo averlo lavato con cura, tagliatelo a dadini senza togliere la buccia.
  4. Fate lo stesso con una delle due arance e tagliate l’ultima a fette.
  5. Lavate anche le pesche noci, privandole del nocciolo e tagliandole a cubetti.
  6. Ora, pulite il melone (facoltativo), togliete la buccia ed eliminatene ogni impurità. Fatto ciò, tagliatelo a fettine e poi a cubetti. Nel farlo cercate di realizzare dei quadratini più o meno della stessa grandezza per ogni frutto.
  7. Prendete una ciotola capiente e versate al suo interno il prosecco e lo zucchero mescolando i due ingredienti fin quando non si amalgamo al meglio tra loro.
  8. Aggiungete le stecche di cannella e il succo di limone e arancia e mescolate ancora.
  9. A questo punto, aggiungete la frutta precedentemente preparata (ovvero il melone, l’arancia, il limone e le pesche) e completate il tutto versandovi sopra anche la vodka.
  10. Mescolate ancora con cura, e coprite la ciotola con della pellicola trasparente. In questo modo potrete lasciarla macerare per almeno 6 ore, facendo in modo che i sapori e gli aromi si mescolino al meglio tra loro.
  11. Trascorso il tempo, eliminate le stecche di cannella e servite la vostra sangria bianca.

Conservazione

La sangria bianca può durare fino a 2 o 3 giorni purché conservata in frigorifero all’interno di un contenitore ben coperto con della pellicola trasparente.

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella della sangria analcolica!

4/5 (1 Review)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 16-09-2022


Karpatka: il dolce polacco soffice e super cremoso

Provate a preparare il latte condensato con il Bimby!