Ingredienti:
• 200 g di farina 00
• 100 g di mandorle pelate
• 120 g di zucchero semolato
• 130 g di burro morbido
• 3 uova
• 1 bustina di lievito in polvere per dolci
• 1 pizzico di sale
• 5 gocce di aroma alle mandorle
• granella di mandorle q.b.
• granella di pistacchi q.b.
• 160 g di cioccolato fondente
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 15 min
cottura: 45 min
kcal porzione: 306

Tipico delle feste natalizie, l’amandovolo è un dolce marchigiano da fare tutto l’anno. Ecco la ricetta originale per farlo in casa.

Le sue origini sono ormai lontane, negli anni ’20 del secolo scorso l’ideatore del dolce amandovolo partì da Torino per approdare nelle Marche. Qui, il pasticcere Luigi Gaviorno aprì una pasticceria con sua moglie e diede vita a un dessert che sarebbe diventato presto famoso. Largamente richiesto dai turisti, questa ricetta è considerata un dolce tipico di Porto San Giorgio, nella provincia marchigiana di Fermo.

Nella zona di origine viene preparato in occasione delle feste natalizie, come vuole la tradizione. Adesso, però, si prepara tutto l’anno, perché mangiarlo è sempre un vero piacere. Si tratta di un impasto a base di burro, cioccolato e frutta secca. Il suo aspetto è facilmente riconoscibile, perché viene preparato in uno stampo da plumcake e decorato con una glassa al cioccolato e tanta granella di frutta secca.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Amandovolo
Amandovolo

Preparazione della ricetta per l’amandovolo

  1. Per cominciare, versate le mandorle pelate e 80 g di cioccolato spezzettato nel recipiente di un mixer.
  2. Tritate a intervalli di pochi secondi, per ottenere una granella abbastanza fine. Mettetela momentaneamente da parte.
  3. Versate le uova in una ciotola, aggiungete lo zucchero e lavorate con uno sbattitore elettrico, per circa 10 minuti.
  4. Quando il composto si fa chiaro e spumoso, aggiungete l’aroma di mandorle e il sale.
  5. Tagliate a tocchetti il burro (deve essere molto morbido) e aggiungetelo, incorporandolo con le fruste elettriche.
  6. A questo punto, setacciate la farina e unitela a più riprese al composto, mescolando. Poi, aggiungete anche il lievito setacciato.
  7. Non vi resta che incorporare anche le mandorle e il cioccolato tritati e mescolare per rendere il tutto omogeneo.
  8. Prendete uno stampo da plumcake (lungo 22 cm), imburratelo e infarinatelo. Versate al suo interno l’impasto, livellando la superficie.
  9. Fate cuocere in forno a 180°C per 45 minuti. Al termine, fate la prova dello stecchino e, se esce asciutto, sfornate e fate intiepidire.
  10. Spezzettate gli altri 80 g di cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria sul fornello.
  11. Rovesciate l’impasto su un piatto da portata e ricoprite tutta la superficie con il cioccolato fuso, facendolo cadere ai lati.
  12. Decorate con granella di mandorle e pistacchi e lasciate raffreddare l’esterno.

Conservazione

L’amandovolo è un dolce tipico marchigiano che vi conquista al primo assaggio. Fragrante e goloso, attira l’attenzione di tutti gli amanti del cioccolato. Potete conservarlo in un contenitore o sotto una campana di vetro per 3-4 giorni.

Dalla tradizione gastronomica italiana arriva anche la ricetta del ciambellotto marchigiano.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2023 - DV

ultimo aggiornamento: 21-12-2022


Pudding di Natale della Regina Elisabetta: svelata la ricetta!

Punch al mandarino: il digestivo più profumato e delizioso