Cos’è il caffè di cicoria? Scopriamo come è fatto e tutti i benefici di questa bevanda depurativa, derivante dalle varie proprietà della cicoria.

Molti di voi si staranno chiedendo che gusto ha il caffè di cicoria. Questa bevanda costituisce un’alternativa salutare e detox rispetto al normale caffè che viene consumato anche più volte al giorno da ciascuno di noi, nonostante alcune controindicazioni. Oggi, però, vi proponiamo questo nuovo sostituto, che contiene maggiori benefici per l’organismo ed è privo di caffeina.

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Caffè di cicoria
Caffè di cicoria

Come è fatto il caffè di cicoria?

Questa bevanda si ricava dalla radice di cicoria, principalmente raccolta in autunno. Una volta lavata e pulita, viene fatta essiccare e, poi, tostata. Successivamente, comincia il processo di polverizzazione. La polvere che viene ricavata è l’ingrediente che sta alla base di questa preparazione.

Il composto in polvere va fatto bollire per qualche minuto e, poi, filtrato. Il risultato è una bevanda salutare e depurativa. Ad ogni modo, il caffè di cicoria ha anche effetti collaterali. Questo va bevuto in forma “non concentrata”, dopo averlo fatto bollire per un po’ di tempo. Potrebbe non essere indicato se si è affetti da gastrite o da ulcere. Bisogna evitare anche di berlo in gravidanza, perché potrebbe stimolare le contrazioni uterine.

Proprietà e benefici

Questa bevanda è ricca di sostanze benefiche, tra cui vitamine e sali minerali, come sodio, potassio, magnesio, calcio e ferro. Tra i benefici principali, c’è quello di aiutare la digestione e nutrire e migliore la flora batterica, grazie alla presenza di inulina. Apporta benefici al fegato e serve come bevanda depurante, inoltre può svolgere funzione lassativa e antiossidante. Grazie alle sue proprietà, il ceffè di cicoria è ottimo anche per chi è affetto da diabete.

A cosa serve il caffè di cicoria

Essendo molto amaro, può essere addolcito con un dolcificante naturale, come il miele o lo sciroppo d’acero. In questo modo, è possibile conservare le sue proprietà naturali. L’uso del caffè di cicoria è indicato se si vuole stimolare la digestione e, quindi, ottimo a fine pranzo. Le sostanze amare che contiene sono essenziali per stimolare il fegato e aiutare la produzione della bile, riducendo gli eventuali danni epatici. Risulta molto utile anche in caso di malattie fungine e salmonella, perché proviene dalla radice di cicoria.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 07-01-2022


E voi sapete perché la Befana porta il carbone e i dolci?

Linee guida su come coltivare il tè a casa