Ingredienti:
• 2 uova intere + 2 tuorli
• 200 g di farina 00 + 2 cucchiai
• 50 g di burro a temperatura ambiente
• 100 g di zucchero
• 10 ml di anice
• la buccia di mezzo limone non trattato
• un pizzico di sale fino
• mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
• una bustina di vanillina
• 250 ml di latte intero
• buccia di 1 limone
difficoltà: facile
persone: 10
preparazione: 30 min
cottura: 20 min

Avete mai provato le castagnole ripiene? Delle bombette croccanti fuori e dal cuore morbido e cremosissimo… perfette per Carnevale.

Le castagnole fritte ripiene sono un dolce emiliano tipico del Carnevale. Questa palline rotonde, grandi all’incirca come delle castagne, possono essere farcite con diversi ripieni, come la crema pasticcera, la ricotta, ma anche la marmellata. Prepararle è davvero semplice, basterà realizzare in anticipo la crema in modo tale che si raffreddi e risulti bella densa.

Le castagnole vanno fritte in olio bollente, ma se volete una versione più leggera, potete tranquillamente cuocerle in forno. Ecco, allora, passo passo come preparare queste morbide castagnole ripiene.

10 ricette per tenersi in forma

Castagnole ripiene
Castagnole ripiene

Preparazione delle castagnole ripiene

  1. La prima cosa da fare per realizzare delle castagnole di carnevale ripiene è quello di preparare la crema pasticcera. Quindi, cominciato lavorando in una casseruola i 2 tuorli con 60 g di zucchero.
  2. Dopodiché, aggiungete poco a poco 2 cucchiai di farina precedentemente setacciata e, nel frattempo, mettete a scaldare il latte con una buccia di limone.
  3. Quando il latte sarà bollente, eliminate la buccia di limone, e versatelo poco per volta all’interno della casseruola continuando a mescolare.
  4. Fate sobbollire per 3 o 4 minuti sempre mescolando, fino a che non si sarà rassodata.Togliete dal fuoco e versatela all’interno di una terrina per farla raffreddare, coperta con della pellicola per alimenti a contatto.
  5. A questo punto è il momento di dedicarsi all’impasto delle castagnole. In una ciotola versate la farina, le uova, lo zucchero, la bustina di vanillina, il lievito, la scorza di mezzo limone, il liquore all’anice e un pizzico di sale.
  6. Amalgamate il tutto, prima con l’aiuto di una forchetta e poi a mano, trasferendo l’impasto su un piano di lavoro precedentemente infarinato.
  7. Quando il composto sarà ben compatto, formate un filoncino e servendovi di un tarocco o di un coltello, ricavate dei bocconcini di circa 20 g. Con le mani date una forma rotonda.
  8. Mettete a scaldare dell’olio di semi e quando sarà ben caldo, friggetele fino a che non saranno ben dorate. Dopodiché, fate scolare su della carta assorbente.
  9. Inserite la crema pasticcera all’interno di una sac-à-poche con beccuccio stretto e farcitele ancora calde e cospargetele di zucchero a velo prima di servire.

In alternativa alla crema pasticcera, potete realizzare delle ottime castagnole ripiene di marmellata o ripiene di ricotta. Inoltre, provate a realizzare anche la variante senza frittura. Per preparare le castagnole ripiene al forno dovrete solo, cuocerle a 200°C per 10-15 minuti e poi farcirle.

Conservazione

Le castagnole ripiene sono ottime appena preparate, ma potete conservarle in frigo per un giorno in un contenitore ermetico e riscaldarle al bisogno.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

Carnevale

ultimo aggiornamento: 19-02-2022


I dolcissimi biscotti di Carnevale, la ricetta gustosa e divertente

Torta Kinder pinguì: la versione maxi della famosa merendina