Come conservare i dolci fatti in casa e farli durare più a lungo? Ecco tutte le risposte a una domanda tanto semplice quanto frequente.

Torte, crostate, bigné, biscotti, muffin, dolci con creme, torte fredde e l’elenco non è certo terminato. Il mondo della pasticceria è davvero infinito e ogni volta ci troviamo sempre con la stessa domanda: come conservare i dolci fatti in casa correttamente per non pregiudicare il loro gusto e la loro consistenza nel giro di qualche giorno?

I dolci fatti in casa sono prevalentemente realizzati con ingredienti semplici e privi di conservanti, per questo hanno una durata più breve rispetto ai dolci confezionati che acquistiamo al supermercato. Scopriamo nel dettaglio come procedere, come conservare le torte, biscotti (e quanto a lungo)!

Dove conservare le torte e i biscotti?

9 ricette autunnalli per la tua tavola

dolci fatti in casa
dolci fatti in casa

Se ogni dolce ha un diverso tempo di conservazione, allo stesso modo ognuno di questi richiede un apposito contenitore. L’umidità è il grande nemico dei dolci fatti in casa, sia che si parli di torte che di biscotti, poiché va pregiudicarne la freschezza e la consistenza.

Per questo motivo è sempre bene riporre le torte in appositi contenitori puliti a campana, se non ne avete a disposizione potete utilizzare la comune pellicola per alimenti. Allo stesso modo anche i biscotti si possono conservare in biscottiere a chiusura ermetica o scatole di latta.

Per quanto tempo si conservano le torte e i biscotti?

Le torte lievitate senza farciture possono essere conservate fino a 5 giorni a temperatura ambiente. Le torte con creme, invece, vanno consumate entro 3 giorni e in questo caso è sempre meglio riporre i dolci farciti in un contenitore ermetico e in frigorifero.

Discorso simile per crostate e torte di frolla: a temperatura ambiente si conservano per tre giorni, d’estate quando la temperatura è più elevata è sempre meglio metterle in frigo e tirarle fuori un po’ prima di consumarle.

Anche per i biscotti bisogna considerare la presenza o meno di una farcitura: i classici biscotti secchi si conservano in un contenitore ermetico anche per una settimana, quelli farciti con frutta o confettura invece vanno consumati entro tre giorni.

E i dolci freddi?

I dolci freddi come cheesecake o tiramisù vanno necessariamente conservati in frigorifero, sempre all’interno di un contenitore ermetico o ben coperti con pellicola per alimenti, per 2-3 giorni al massimo.

Diverso discorso per il freezer: le torte gelato, ad esempio, possono essere conservate anche per un mese.

Si possono congelare i dolci fatti in casa?

Non tutti sanno però che il freezer è un ottimo alleato anche per altri dolci: crostate, bigné e torte “secche” possono essere congelate già cotte sempre che nella loro preparazione non siano stati utilizzati ingredienti base già congelati.

In questo caso è importante aspettare che dopo la cottura siano completamente freddi, porzionarli e riporli in contenitori adatti. Prima di consumarli basterà scongelarli a temperatura ambiente e ricordare poi di terminarli entro pochi giorni.

0/5 (0 Reviews)

Torta in padella al cioccolato: una ricetta davvero veloce!

Voglia di uno snack goloso ma salutare? È l’occasione per preparare le chips di mela!