Volete sapere come sgranare il melograno velocemente senza rompere i chicchi interni e perdere il succo? Ve lo spieghiamo di seguito!

Il melograno, o melagrana (è questo il nome corretto del frutto dell’albero), è senza ombra di dubbio uno dei simboli dell’autunno. Ha una forma rotonda e un interno di colore rosso che cattura sempre l’attenzione; i suoi piccoli chicchi (ma anche il succo), poi, possono essere utilizzati come ingredienti per svariate ricette sia dolci che salate, motivo per cui è importante riuscire a toglierli senza rovinarli e perdere troppo succo. Vi siete mai chiesti però come sgranare il melograno nel modo corretto?

Forse non tutti sanno che esistono anche appositi sgranatori elettrici, ma sgranare la melagrana a mano è davvero semplice. Siete pronti a scoprire come farlo al meglio e rapidamente? Buona lettura!

come sgranare il melograno
come sgranare il melograno

Come sgranare il melograno velocemente

Esistono diversi trucchetti da mettere in atto per svolgere al meglio questa operazione e come nella maggior parte dei casi è poi più facile a farsi che a dirsi.

  1. Appoggiate la melagrana su un tagliere e prendete un coltello affilato
  2. Tagliate la calotta superiore facendo attenzione a non andare troppo all’interno verso la polpa.
  3. Posizionate il frutto sulla parte tagliata ed effettuate quattro tagli in verticale e aprite la melagrana direttamente con le mani.
  4. A questo punto non resta che vedere come togliere i chicchi del melograno: prendete una ciotola e iniziate dal primo spicchio.
  5. Posizionandovi direttamente sulla ciotola iniziate a battere delicatamente dal lato della buccia con un cucchiaio o un mestolo di legno. In questo modo tutti i chicchi inizieranno a staccarsi e l’eventuale succo cadrà direttamente nella ciotola.
  6. Proseguite in questo modo anche con gli altri spicchi.
  7. Per rimuovere i chicchi rimasti ancora attaccati, aiutatevi direttamente con le mani.

Adesso non potete non preparare il liquore al melograno: non avete più scuse!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)

Coronavirus e Vitamina D: c’è un collegamento? Scopriamolo!

Questa crostata velocissima è semplicemente imperdibile!