Come sostituire lo zucchero? In che modo e con quali proporzioni? Il mondo dei dolci non avrà più segreti e i dolci non ne risentiranno!

È inutile negare che le domande più gettone per gli appassionati di cucina (e di dolci nello specifico) sono sempre quelle: come sostituire lo zucchero nei dolci? È possibile? Quali sono le alternative, e in quali proporzioni? Sembra impossibile ma ci sono risposte a tutte queste domande.

Sono tanti i motivi per cui si arriva a porsi queste domande. C’è chi inizia per curiosità e chi per necessità dato che per motivi di salute o di dieta può capitare di dover fare a meno dello zucchero e di avere la necessità di trovare dei sostituti. Siete pronti a scoprirne di più?

Come sostituire lo zucchero: alternative in polvere

Il modo più semplice di sostituire lo zucchero semolato nei dolci è con un’altra polvere: in questo modo potete stare tranquilli che la consistenza dell’impasto non varierà troppo.

Come sostituire lo zucchero
zucchero

– La primissima alternativa al classico zucchero semolato è lo zucchero di canna (integrale e non), va utilizzato nelle stesse proporzioni dello zucchero bianco e si differenzia per il colore e il sapore. Lo zucchero di canna integrale, ad esempio, ha un leggero retrogusto di liquirizia.

– Dai fiori della palma da cocco si ricava invece lo zucchero di cocco, che è di color marrone e questo lo rende simile allo zucchero di canna (ma dal gusto più dolce). Anche questo può essere utilizzato nelle stesse proporzioni dello zucchero semolato.

– Le proporzioni cambiano se si utilizza il fruttosio. Come intuibile dal nome, questo è un dolcificante naturale che si ricava dalla frutta e dolcifica maggiormente rispetto allo zucchero. Per questo motivo si consiglia di sostituire 100 grammi di zucchero bianco con non più di 80 grammi di fruttosio.

– Ultima tra le poveri, ma non meno importante è la stevia, un dolcificante adatto anche a chi soffre di diabete: è priva di calorie e anche questa ha un leggero retrogusto di liquirizia. La proporzione è la seguente: 100 grammi di zucchero vanno sostituiti con 40 grammi di stevia.

Cosa usare al posto dello zucchero? I liquidi

Fino ad ora ci siamo concentranti sui dolcificanti secchi, ma anche i liquidi meritano un loro spazio. Tenete conto, tuttavia, che se preparate un dolce ed effettuate la sostituzione di una polvere con un liquido, la consistenza finale sarà per forza diversa.

miele e sciroppi
miele e sciroppi

– Primo fra tutti ricordiamo il miele, di qualsiasi varietà: per preparare dolci basterà sostituire 100 grammi di zucchero con 80 grammi di miele.

– Un altro dolcificante è il malto (ottenuto dalla fermentazione dei cereali), utilizzato soprattutto nella preparazione di bevande, lievitati, creme o biscotti: 130 grammi di malto sono il quantitativo giusto per sostituire 100 grammi di zucchero.

– Dalla lavorazione dello zucchero di canna e di quello bianco si ottiene la melassa, una sorta di sciroppo di zucchero molto denso e dolce, per questo motivo 100 grammi di zucchero possono essere sostituiti con 80 grammi di melassa. La melassa ci porta dritti dritti nel mondo degli sciroppi.

– Impossibile non ricordare anche lo sciroppo di mele o uva, ottenuti dalla fermentazione della frutta e lo sciroppo d’acero, ottenuto dalla linfa degli alberi di acero. Per entrambi vale la stessa proporzione: 80 grammi di sciroppo equivalgono a 100 grammi di zucchero. Lo sciroppo d’acero in sé è anche ottimo sui pancake!

– Meno conosciuto è sicuramente lo sciroppo di riso, che si ottiene dalla fermentazione dei cereali ma è completamente privo di glutine e per questo motivo è adatto a chi ha problemi di intolleranza e celiachia. Usate 130 grammi di sciroppo per sostituire 100 grammi di zucchero.

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi


Avete mai provato il pull apart bread? Ecco la ricetta!

Cercate ricette di torte veloci? Eccone 10 facili (ma golosissime)