Vediamo come utilizzare le foglie del limone in cucina e includerle in tante ricette, per sfruttare il loro aroma e le loro proprietà.

A molti potrebbe venir in mente di mangiare le foglie del limone. Tuttavia, ciò può essere rischioso se non si sa l’esatta origine del prodotto, ma soprattutto inutile perché queste foglie non hanno un sapore particolare. Al contrario, il loro potere principale è dato dal profumo e l’aroma, che possono trasmettere a pietanze, sia dolci che salate. A questo punto, vediamo come utilizzare le foglie del limone. Prima, però, è importante fare alcune precisazioni.

Si può usare questo ingrediente se si è certi che non sia stato a contatto con prodotti chimici o pesticidi. Inoltre, è molto importante anche la condizione delle foglie. Per le vostre preparazioni, usate solamente quelle verde scuro. Se sono molto colorate, allora sono buone, se il colore è sbiadito o appaiono raggrinzite, è meglio evitare di consumarle.

10 ricette per tenersi in forma

Come utilizzare le foglie del limone
Come utilizzare le foglie del limone

Tutti i modi su come utilizzare le foglie del limone

Al pari del succo e della polpa di questo prezioso agrume, anche le sue foglie contengono proprietà benefiche per l’organismo umano. Quelle più verdi e in salute contengono oli essenziali che, durante la cottura, si sciolgono e passano al resto della pietanza. Inoltre, possono arricchire di aroma l’intero piatto; potete usarle per insaporire formaggi e mozzarelle. In zuppe e minestre, potete usarle come quelle di alloro, unendole al fondo di cottura o al brodo.

Tra le ricette con le foglie del limone, vi sono quelle a base di pesce o di carne. Potete cuocere il pesce come al cartoccio avvolgendolo, però, nelle foglie dell’agrume. Allo stesso modo, potete cuocere la carne, dopo averla avvolta in queste foglie e servirla direttamente; un’idea è fare delle polpette in foglie di limone, a base di carne tritata, formaggio grattugiato e uovo, e avvolgerle nelle foglie, per cuocerle e aromatizzarle in modo particolare.

Potete usare questo ingrediente per insaporire e decorare vari dolci o un gustoso liquore, come alternativa al solito limoncello. Una ricetta molto famosa, arriva dalla Spagna, e ha come protagoniste proprio queste foglie. Per fare i paparajotes, bisogna creare una pastella a base di farina, uova, latte, lievito, zucchero e un pizzico di sale; ricoprite ciascuna foglia con questa pastella e friggetele in una padella con olio, poi servite ben calde!

Come conservare le foglie del limone

Per conservarle, bisogna prima essiccarle. Per farlo, vi sono due metodi; potete farlo all’aria aperta, lasciandole su un panno pulito per alcuni giorni (attenti a non esporle al sole, perché potrebbero bruciarsi). Potete essiccarle anche in forno, facendole cuocere pochi minuti a 30-40°C, girandole sul secondo lato a metà cottura.

Una volta fatto, potete conservarle in barattoli in vetro con chiusura ermetica; tenete il recipiente lontano dalla luce e in un luogo non umido. In alternativa, potete conservarle dopo averle sminuzzate. In entrambi i casi, potete usare le foglie del limone in cucina per preparare tisane e infusi.

Leggi anche: Preziosissime e utilissime, ecco come usare le bucce del limone!

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 27-09-2022


Tutti i segreti su come utilizzare le bucce di mele

Come cucinare l’avena: tutto quel che c’è da sapere