Ingredienti:
• 500 g di semola di grano duro
• 400 ml di latte
• 1 arancia (scorza e succo)
• 1 pizzico di sale
• 1 cucchiaio di liquore
• 15 g di lievito di birra fresco
• 30 g di zucchero semolato (+ q.b. per la decorazione)
• olio di semi q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 15 min
kcal porzione: 390

Per questo Carnevale realizzate la ricetta tipica e originale delle frittelle lunghe sarde. Ecco tutti i consigli per fare in casa queste zippulas veloci.

Conosciuti in tutta Italia anche con il nome di zeppole sarde lunghe, questi dolci tipici si preparano con una facile ricetta. Le frittelle lunghe di Carnevale sono un prodotto tipico sardo, ma vengono realizzate anche in altre zone, perché sono davvero gustose. Si parte creando un impasto con ingredienti comuni, come latte e lievito, ai quali va aggiunta la farina di semola di grano duro rimacinata.

Per creare la lunga forma a spirale, potete aiutarvi con una sac à poche. Poi, non dovete far altro che friggere questi dolcetti, il cui nome originale è frisgioli longhi (frisjoli longhi).

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Frittelle lunghe
Frittelle lunghe

Preparazione della ricetta per le frittelle lunghe sarde

  1. In una ciotola ampia, versate a fontana la farina di semola.
  2. Scavate una fossa al centro e versateci il liquore, la scorza grattugiata e il succo d’arancia. Cominciate ad impastare.
  3. Aggiungete anche lo zucchero semolato, un pizzico di sale e il lievito.
  4. Poco alla volta, aggiungete anche il latte, incorporandolo.
  5. Modellate il panetto sodo e mettetelo in una ciotola più grande. Copritelo con pellicola trasparente e lasciate lievitare per 2 ore.
  6. Durante questo tempo, possono formarsi delle bollicine in superficie. Per avere delle frittelle lunghe senza bolle, nella lievitazione, mescolate di tanto in tanto il composto.
  7. Al termine delle due ore, prendete una pentola e riempitela con olio, che dovete scaldare sul fornello.
  8. Prendete una sac à poche con beccuccio largo, ungete l’interno con un po’ d’olio e mettete un po’ di impasto nel sacchetto.
  9. Fatelo scendere nella padella, formando delle frittelle a spirale. Con le pinze da cucina, cercate di tenere i bordi di esse distanziati.
  10. Quando l’impasto si solidifica e diventa dorato, prelevate ciascun dolcetto con una schiumarola e trasferitelo su un vassoio ricoperto con carta assorbente.
  11. Procedete in questo modo, fin quando l’impasto si esaurisce. Lasciate intiepidire e ricoprite con tanto zucchero semolato, per servirle calde.

Consigli sulla lievitazione delle frittelle lunghe

Esiste una versione ancora più rapida per questa preparazione. La ricetta veloce prevede di realizzare le frittelle lunghe con il lievito istantaneo. In questo modo, il risultato è comunque soffice, ma permette di non aspettare i tempi di lievitazione. Una volta creato l’impasto, aggiungendo 1 bustina di lievito istantaneo, lasciate il panetto in una ciotola, coprite con un canovaccio e lasciate riposare soltanto 15 minuti. Trascorso questo tempo, potete modellarlo a vostro piacimento.

Conservazione

Con queste particolari frittelle di Carnevale sarde è subito festa! Siamo sicuri che andranno a ruba, ma potete conservarle per massimo 1 giorno, sotto una campana di vetro.

In alternativa, provate la tradizionale preparazione delle frittelle di Carnevale!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

Carnevale

ultimo aggiornamento: 26-02-2022


Salame di cioccolato senza glutine: mai più senza!

Fragole con panna: i segreti per un dessert strepitoso