Ingredienti:
• 220 ml di latte
• 30 ml di caffè
• 1 cucchiaino di caffè solubile
• 250 ml di panna
• 230 g di zucchero
• 2 tuorli
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 00 min

Cremoso e dal sapore intenso, il gelato al caffè fatto in casa è semplicissimo da preparare. Ecco la ricetta con e senza gelatiera.

L’arrivo dei primi caldi fa subito nascere il desiderio di gustare qualcosa di fresco e allora perché non cimentarsi nella preparazione del gelato al caffè fatto in casa? È vero, si può comprare anche già fatto, ma la soddisfazione di farlo in casa è davvero grandissima, soprattutto quando vi renderete conto che servono davvero pochissimi ingredienti.

Il gelato al caffè si può preparare con e senza gelatiera. In quest’ultimo caso occorrerà avere un po’ di pazienza in più durante il periodo di congelamento in freezer, ma vi dimenticherete della fatica al primo assaggio. Il gelato poi può essere servito anche come fine pasto, magari preparando un affogato al caffè, ma anche per una merenda fresca e ricca. Curiosi di scoprire tutti i passaggi per preparare questa delizia, che vi ricorderà la coppa del nonno, ma fatta in casa?

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Gelato al caffè
Gelato al caffè

Come fare il gelato al caffè

  1. Per prima cosa preparate un caffè con la moka o con la macchinetta. Ve ne serviranno 30 ml (circa una tazzina) e mentre è ancora caldo scioglieteci il caffè solubile. Questo serve a rendere il sapore del caffè più concentrato perché dovete pensare che poi andrà diluito con gli altri ingredienti.
  2. Mettete poi i tuorli in una ciotola insieme allo zucchero e lavorateli con le fruste elettriche fino a che non risulteranno chiari e spumosi.
  3. Sempre con le fruste in azione, versate a filo la panna, il latte e il caffè.

Una volta ottenuta una crema piuttosto liquida potete decidere se preparare il gelato al caffè con o senza gelatiera. Di seguito, ecco entrambi i metodi.

Gelato al caffè con la gelatiera

È sicuramente la tecnica migliore perché evita che si formino i cristalli di ghiaccio. Per l’utilizzo seguite le istruzioni dell’utensile in vostro possesso e ricordatevi di metterla in freezer per tempo se si tratta di quella ad accumulo.

  1. Versate la crema per il gelato al caffè nella gelatiera con già la spatola in movimento.
  2. Lasciate mantecare per 25 minuti.
  3. Il gelato fatto in casa è meglio se consumato subito perché in frigorifero potrebbe ghiacciarsi.

Gelato al caffè senza gelatiera

Dato che non tutti hanno questo elettrodomestico, ecco come potete fare senza.

  1. Versate la crema di gelato al caffè in un contenitore di plastica munito di coperchio.
  2. Riponete in frigorifero per le 4 ore successive, mescolando il tutto ogni 30 minuti.
  3. Se dovesse rimanere troppo a lungo nel congelatore, potete anche ridurlo in pezzetti e frullarlo brevemente con un robot da cucina per ripristinarne la cremosità.

Sempre per l’estate e ottimo da servire come fine pasto, potete provare il semifreddo al caffè, perfetto soprattutto se non avete la gelatiera.

Conservazione

Il gelato al caffè fatto in casa andrebbe consumato appena fatto. Tuttavia potete conservarlo in freezer fino a due mesi, lasciandolo a temperatura ambiente per una decina di minuti prima di consumarlo.

0/5 (0 Reviews)
Gelato

ultimo aggiornamento: 19-06-2021


Svelato il segreto della ricetta dei pancake di Martha Stewart!

La favolosa crema al limone senza uova si prepara in pochi minuti!