Ingredienti:
• 300 g di farina 00
• 60 g di zucchero
• 180 g di burro freddo
• 2 tuorli
• 180 g di marmellata di albicocca
• zucchero a velo q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 25 min

I gobeletti liguri sono scrigni di pasta frolla che nascondono una golosa marmellata: perfetti per ogni occasione.

I gobeletti genovesi sono tortine di pasta frolla ripiene di marmellata o di dadolata di mele. Dolcetti tipici della Liguria, chiamati anche gubeletti o cobelletti, ottimi da servire a colazione, a merenda o all’ora del tè. Accompagnati da un vino dolce, sono anche un’idea golosa per accompagnare un fine pasto. La ricetta dei gobeletti è semplice da realizzare, e infatti è possibile coinvolgere anche i bimbi nella loro preparazione.

Questi pasticcini liguri tradizionalmente venivano cucinati per festeggiare Sant’Agata, il 5 febbraio, ma oggi si preparano e gustano tutto l’anno. Il nome particolare si attribuisce alla loro forma originaria, a cappello, che in dialetto si dice appunto ‘cobeletto’. Oggi invece, per rifarli si adoperano dei classici pirottini.

La ricetta tradizionale della Liguria prevede che all’interno di uno scrigno di pasta frolla ci si adagino dei pezzettini di mela, o una marmellata di mele cotogne, ma col tempo il ripieno è diventato più variegato. Si possono usare confetture di frutta oppure creme di cioccolato e frutta secca. Oggi per farli si usano più frequentemente le marmellate di albicocca o prugna. Scopriamo insieme la preparazione!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Gobeletti
Gobeletti

Preparazione della ricetta dei gobeletti

  1. Per prima cosa preparate la pasta frolla. Mettete in una ciotola la farina e il burro, fatto a pezzetti. Sbriciolate l’impasto grossolanamente con le mani, poi aggiungete lo zucchero e il tuorlo.
  2. Impastate a mano fino ad ottenere l’intero assorbimento degli ingredienti. Ne ricaverete un impasto sodo e ben amalgamato.
  3. Trasferite l’impasto su di un tavolo da lavoro, e formate una palla, che avvolgerete con la pellicola per alimenti. Riponete l’impasto a riposare in frigo per 1 ora.
  4. Passato il tempo di riposo, riprendete il vostro panetto di pasta, e stendetelo su di una spianatoia. Infarinate leggermente la superficie e con l’aiuto di un matterello tirate una sfoglia di circa 2-3 millimetri.
  5. Prendete un pirottino, e con l’aiuto dei bordi, ritagliate l’impasto, che diventerà la parte superiore che sigillerà i vostri dolci.
  6. Con un coppapasta di circa 9 cm, ritagliate una decina di cerchi, che saranno la base del dolce.
  7. Ungete bene le vostre pirottine e adagiatevi il cerchio di pasta più grande, avendo cura di far aderire l’impasto alle pareti unte.
  8. Con l’aiuto di un cucchiaio, riempite di marmellata ogni pirottino, e infine chiudete con il cerchio più piccolo, saldando bene con la frolla della base, in modo che la marmellata non fuoriesca in cottura.
  9. Cucinate a forno statico per 25 minuti circa, a 180°C.
  10. Terminata la cottura lasciateli raffreddare e poi sformateli, aiutandovi con la lama di un coltellino.
  11. Spolverate di zucchero a velo, prima di mangiarli.

Conservazione

Questi dolcetti si possono conservare al riparo dall’umidità fino a 5 giorni purché ben chiusi in un barattolo sigillato, o coperti da pellicola alimentare.
In alternativa, è possibile preparare la pasta frolla e surgelarla con anticipo. In freezer, resiste fino a 30 giorni.

Provate anche la ricetta dei baci di Alassio!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 04-02-2022


Torta Donizetti: il dolce tipico della città di Bergamo

Voglia di colazione golosa? Ecco i pancake alla banana vegan