Insetti della farina: come eliminarli, come pulire la cucina da tutte le tracce e come evitare la loro ricomparsa. Ecco una guida utile!

Non c’è ombra di dubbio: una delle cose più fastidiose in cucina è dover fare i conti con gli insetti della farina e della pasta. Sono degli acari che riescono a proliferare negli ambienti umidi, caldi e con poca luce e la dispensa e le mensole della cucina sono proprio il loro habitat ideale. Se vi è capitato di aprire un pacco di farina o di pasta e di trovare all’interno degli insetti, è molto probabile che cereali, farinacei, pasta e zucchero siano contaminati. Come si possono eliminare questi insetti? Come evitare di incappare nuovamente in questo problema? Scopriamolo insieme.

Insetti della farina: come eliminarli?

L’insetto della farina, il cui nome è calandra del grano, può deporre uova per giorni, motivo per cui può capitare di trovarsi con la cucina infestata dai parassiti in men che non si dica. Se vi è capitato di veder svolazzare qualche insetto o di trovarne morti all’interno del sacchetto della farina è bene iniziare a pulire con cura. Ispezionate subito tutti i contenitori di cereali, spezie, crackers, pasta e frutta secca poi buttate via tutti quelli in cui trovate tracce degli insetti.

insetti della farina
insetti della farina

Dopo aver eliminato il cibo contaminato togliete tutti gli alimenti dai ripieni e puliteli subito con l’aspirapolvere in modo da eliminare tracce e residui di farina. Svuotate subito il sacchetto dell’aspirapolvere per evitare che restino tracce degli insetti o delle uova in casa.

Pulite tutti i ripiani della dispensa con un panno umido e igienizzato dopodiché potete spruzzare sulle superfici una soluzione di acqua e aceto in pari quantità.

Un altro alleato contro questi fastidiosi parassiti è l’olio di eucalipto da diluire con poca acqua prima del trattamento sulle superfici.

Come prevenire la ricomparsa degli insetti

Dopo aver pulito accuratamente la cucina non resta che capire come evitare la ricomparsa della calandra del grano. Innanzitutto è preferibile conservare farina, pasta e tutti gli altri alimenti in cui possono proliferare in contenitori a chiusura ermetica.

Prima di riporre la farina in dispensa potete congelare la farina per una settimana e poi metterla negli appositi contenitori in dispensa. In questo modo si uccideranno tutte le uova se presenti.

In alternativa, potete provare a mettere qualche foglia di alloro nei contenitori oppure le trappole a base di ferormoni che si trovano in tutti i supermercati.

Adesso però è giunto il momento di cucinare: cosa ne dite della torta 12 cucchiai?

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi


Portiamo l’autunno in cucina: oggi prepariamo la torta di castagne!

Profumate, soffici e buonissime: sono le frittelle di castagne!