Ingredienti:
• 220 grammi di farina 0
• acqua q.b.
• 800 ml di latte intero
• 100 grammi di zucchero
• 2 uova intere
• 3 tuorli
• 1 stecca di vaniglia
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 75 min

Alla ricerca di un dolce facile e veloce ideale come fine pasto oppure per una merenda ricca e gustosa? Provate il latteruolo!

In questa ricetta vi presentiamo un dolce tipico romagnolo: il latteruolo (anche conosciuto come casadello). La ricetta originale arriva dalle cultura campagnola e, da quanto raccontato dalle persone anziane del luogo, questo dolce della tradizione veniva preparato per le festività e ha una storia molto antica. Basti pensare che della ricetta latteruolo ne parlava anche Artusi nel suo famoso e storico testo di ricette. Altre fonti storiche dicono che il latteruolo romagnolo veniva preparato dai contadini per poi essere donato ai padroni delle terre durante la festa del “Corpus Domini” che cadeva in giugno.

Di questo piatto tipico ne esistono due versioni, una che vi presentiamo oggi e che prevede soltanto l’utilizzo della cosiddetta “pasta matta”. Si utilizzano pochi ingredienti per l’impasto, solo acqua e farina. L’altra ricetta del latteruolo, invece, è la versione più completa che vi consentirà di preparare un dolce sempre semplice e particolarmente nutriente, con l’aggiunta di altri ingredienti per l’impasto. Vediamo, quindi, gli ingredienti e tutti i passaggi per la preparazione.

10 ricette per tenersi in forma

Latteruolo
Latteruolo

Preparazione della ricetta per il latteruolo

  1. ll primo passo di questa preparazione è la realizzazione della cosiddetta pasta matta. Fate una fontana sul tagliere o all’interno di una ciotola e aggiungete un po’ di acqua tiepida.
  2. Impastate il tutto fino ad ottenere un panetto ben compatto. Formate una palla e conservatela coperta con pellicola alimentare.
  3. Adesso, passate alla preparazione della crema mettendo il latte in un piccolo pentolino e aggiungendo la vaniglia.
  4. Tenete il fuoco basso e lasciate cuocere la crema per almeno 1 ora ricordandovi di mescolare ogni tanto con una frusta.
  5. 15 minuti prima di spegnere il fuoco versate lo zucchero, mescolate e fate raffreddare finché il composto non si sarà ridotto
  6. A questo punto, foderate una teglia rotonda da 20 cm con della carta foto.
  7. Stendete la pasta con il mattarello e mettetela nella teglia, ricordandovi di lasciare i bordi alti.
  8. Fate riposare in frigo e ultimate la preparazione della crema.
  9. Per terminare la crema, lavorate con una frusta le uova intere e i tuorli unendo il latte filtrato a filo.
  10. Versate la crema e fate cuocere per 15 minuti in forno preriscaldato a 180°C.
  11. Successivamente, abbassate la temperatura portandola a 165°C e lasciate cuocere per un’ora circa.
  12. Una volta cotta, fate raffreddare la tolta e lasciatela in frigo per almeno 4 ore prima di gustarla.

Conservazione

Per conservare la torta utilizzate un contenitore apposito che permette di mantenere inalterata la fragranza e la freschezza. Riponete, poi, il contenitore in frigo e conservate la torta fino a massimo 4 giorni.

In alternativa, provate la ciambella romagnola!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 14-02-2022


Pronti a un dolcissimo San Valentino? Preparate la Torta Red Velvet con Bimby

Il pan di ramerino è il panino dolce della Quaresima toscana!