Ingredienti:
• 300 g di farina di castagne
• 100 g di semola di rimacinata
• 100 g di lievito madre
• 200 ml di acqua
• 1 cucchiaio di zucchero di canna
• 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 20 min

Il pane di castagne è un prodotto tipico calabrese. Scopriamo come realizzarlo secondo la ricetta tradizionale.

Quando si parla di pane di castagne, non si può non pensare alla ricetta tipica calabrese che fa uso del lievito madre e che una volta pronta, da vita ad un profumo davvero incredibile. Semplice da realizzare, questo pane si rivela perfetto per ogni momento della giornata, donando un sapore unico ed in grado di conquistare tutti.

Che scegliate di realizzarlo in una forma unica o sotto forma di tanti panini, il risultato sarà comunque più che apprezzato sia in famiglia che qualora decidiate di offrirlo ai vostri ospiti.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

pane di castagne
pane di castagne

Preparazione della ricetta del pane di castagne

  1. Iniziate prendendo una ciotola capiente e versando al suo interno il lievito madre e l’acqua tiepida. Mescolate i due ingredienti al fine di sciogliere del tutto il lievito.
  2. In un’altra ciotola, mescolate insieme le due farine con lo zucchero, il sale e il cacao.
  3. Aggiungetele lentamente alla ciotola con acqua e lievito e fatelo pian piano in modo da poter lavorare i vari ingredienti durante l’inserimento.
  4. Continuate a mescolare per tutto il procedimento e fin quando non otterrete una sorta di pastella.
  5. A questo punto, aggiungete più rapidamente il resto della farina e impastate ancora per almeno 5 minuti.
  6. Quando l’impasto appare morbido ed elastico, versatelo sul piano da lavoro e iniziate a creare delle pieghe, formando al contempo un panetto.
  7. Conservate lo stesso dentro una ciotola, copritelo con un canovaccio pulito e lasciatelo lievitare per almeno 5 ore. Trascorso il tempo, il panetto apparirà raddoppiato di volume.
  8. Versatelo nuovamente sul piano da lavoro e dargli la forma desiderata.
  9. Ora, sistematelo su una teglia rivestita con carta forno e copritelo con altrettanta carta.
  10. Fate riposare ancora per un’ora a forno spento in modo da farlo seccare quanto basta per veder comparire delle piccole crepe sulla superficie.
  11. Una volta passato il tempo, estraete la teglia dal forno e accendete lo stesso a 200°C.
  12. Quando la temperatura è giusta, infornate il pane e fatelo cuocere per 20 minuti.
  13. Una volta pronto, lasciatelo raffreddare e tagliatelo a fette.

Conservazione

Questo pane si mantiene al meglio per 2 o 3 giorni purché ben conservato dentro una busta di carta. In alternativa potete congelarlo già porzionato dentro delle buste di plastica dove si manterrà al meglio per almeno 3 mesi.

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella della crema di castagne!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2023 - DV

ultimo aggiornamento: 29-12-2022


Birramisù con Bimby e non ci pensi più… una novità imperdibile!

Togo, la ricetta per riprodurre in casa i famosi biscotti