Ingredienti:
• 600 g di farina 00
• 290 g di zucchero semolato
• 4 tuorli
• 1 pizzico di sale
• 90 g di burro
• 10 g di lievito in polvere per dolci
• 125 g di fichi secchi
• 25 g di uvetta
• 25 g di gherigli di noci
• 25 g di mandorle pelate
• 25 g di pinoli
• 50 ml di caffè espresso
• 20 g di cacao amaro in polvere
• 70 g di marsala
• la buccia grattugiata di 2 mandarini
• zucchero a velo q.b.
• confettini colorati q.b.
difficoltà: media
persone: 30
preparazione: 30 min
cottura: 20 min
kcal porzione: 382

I petrali sono un dolce tipico di Reggio Calabria, consistono in mezzelune di pasta frolla ripiene di frutta secca, caffè e vincotto.

Dal repertorio della pasticceria italiana, arrivano i petrali. Questi sono dei dolci natalizi calabresi, che potete preparare tutto l’anno. Si tratta di biscotti fragranti e che nascondono una dolce sorpresa all’interno. Fuori hanno un involucro di friabile pasta frolla, mentre dentro custodiscono un cremoso ripieno. La farcitura è creata con prodotti tipici della tradizione di questo territorio, tra cui i fichi secchi. Per rendere ancora più ricco il ripieno, ci serviamo anche di frutta secca, tra cui le mandorle, del marsala e del caffè.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Dolci natalizi calabresi
Petrali

Preparazione della ricetta per i petrali

  1. Cominciate dalla pasta frolla. Setacciate la farina e versatela in una ciotola capiente, poi fate lo stesso con il lievito.
  2. Aggiungete il burro tagliato a tocchetti e cominciate a lavorare con la punta delle dita.
  3. Quando il composto è bricioloso, aggiungete lo zucchero semolato, un pizzico di sale e i tuorli.
  4. Continuate a impastare e, quando ottenete un panetto liscio e omogeneo, avvolgetelo con la pellicola. Mettetelo a riposare in frigo per 30 minuti.
  5. Nel frattempo, potete dedicarvi al ripieno. Versando l’uvetta e i fichi secchi nel recipiente di un mixer; quindi, tritate grossolanamente.
  6. Trasferite il composto ottenuto in un recipiente e aggiungete il caffè espresso (meglio se è ancora caldo), il marsala e il cacao. Mescolate per amalgamare gli ingredienti.
  7. Nel mixer, adesso, versate la frutta secca, ovvero le mandorle, i pinoli e i gherigli di noci.
  8. Tritate anch’essi, poi uniteli al resto del ripieno e mescolate con attenzione.
  9. Non vi resta che grattugiare la scorza del mandarino e incorporarla al composto.
  10. Trascorso il tempo di riposo, posizionate il panetto su un piano infarinato. Stendetelo con il mattarello, per ottenere una sfoglia spessa circa 5 mm.
  11. Prendete un coppapasta con diametro di circa 8 cm e ritagliate quanti più dischi possibili dalla sfoglia.
  12. Usando un cucchiaino, prendete un po’ di ripieno alla volta e posizionatelo al centro di ogni disco.
  13. Richiudete ciascun disco, pressando con delicatezza lungo tutto il bordo, per sigillarlo.
  14. Ricoprite una teglia con carta forno e distribuite su di essa i biscotti.
  15. Fate cuocere in forno statico a 180°C per 20 minuti, o fino a quando appaiono ben dorati.
  16. Una volta sfornati, fateli intiepidire e decorate con zucchero a velo e confettini colorati.

Conservazione

I petrali calabresi sono un prodotto tipico molto gustoso e facile da preparare in casa. Conservateli in un contenitore di latta per 2 giorni.

Sbirciate tra gli altri dolci calabresi tipici di Natale!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2023 - DV

ultimo aggiornamento: 28-12-2022


Cheesecake all’arancia: impossibile dire di no!

Torta Giubileo di Gino Fabbri: la ricetta del dolce con cioccolato e amarene