Ingredienti:
• 500 g farina Manitoba
• 5 uova
• 70 g strutto
• 1 cucchiaino di miele
• 140 g zucchero
• 100 g patate
• 20 g lievito di birra
• 1 bicchierino liquore all'anice
• 1 limone
• 1 albume
• 180 g zucchero a velo
• codette colorate q.b.
difficoltà: media
persone: 10
preparazione: 60 min
cottura: 40 min
kcal porzione: 510

A ogni festa la sua tradizione, e nell’attesa della Pasqua il Molise ci mostra la sua ricetta super soffice per realizzare la pigna pasquale molisana. Da leccarsi i baffi!

La pigna pasquale molisana è un prodotto tipico preparato tradizionalmente nel periodo di Pasqua. Quasi ogni regione d’Italia segue la propria ricetta per la preparazione dei dolci per questa festività: in questo caso, la pigna è un dolce molisano che si distingue dalla ricetta originale della pigna classica per il suo impasto a base di patate lesse che dona estrema sofficità per diversi giorni.

Molti servono la pigna al naturale, ma sarà di sicuro più gustosa e più bella esteticamente se guarnita con la glassa di zucchero e codette colorate. Questi colori ci sono sembrati i più opportuni in quanto richiamino il candore della colomba, simbolo della pace e della speranza.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Pigna pasquale molisana
Pigna pasquale molisana

Preparazione della ricetta della pigna pasquale molisana

  1. Lavate e lessate le patate in una pentola con l’acqua. Schiacciatele con uno schiacciapatate e lasciate raffreddare.
  2. Nella ciotola della planetaria unite la farina con il lievito sbriciolato, le uova sbattute, lo zucchero, il miele, lo strutto, il liquore all’anice e la buccia grattugiata di uno spicchio di limone.
  3. Iniziate ad impastare nella planetaria con la foglia. Quando l’impasto risulterà amalgamato, aggiungete le patate e continuate ad impastare per 20 minuti.
  4. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate lievitare per 4 ore.
  5. Trasferite l’impasto in uno stampo imburrato e infarinato e fate lievitare per altre 4 ore coprendo sempre con pellicola trasparente.
  6. Infornate poi la pigna in forno preriscaldato a 170° C per 40 minuti. Sfornate, fate raffreddare e rimuovete il dolce dallo stampo.
  7. Preparate la glassa sbattendo l’albume con qualche goccia di succo di limone. Dopo aggiungete lo zucchero a velo setacciato poco alla volta e lavorate bene.
  8. Spalmate la glassa sulla pigna con un pennello in silicone e decorate con le codette colorate prima che la glassa si asciughi.

Potete aggiungere o sostituire le codette con i canditi. Se non avete la planetaria impastate pure a mano… con tanto olio di gomito! E se non volete ottenere le sembianze di un panettone, variate la forma della pigna con uno stampo alto per ciambelle.

Conservazione

Potete conservare la pigna pasquale molisana per diversi giorni ben chiusa senza perdere la sua fragranza e la sua sofficità.

Potrebbe interessarvi sapere come si prepara la classica colomba pasquale o una soffice treccia pasquale!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

Pasqua

ultimo aggiornamento: 15-04-2022


Coulis di fragole: un dolce alleato in cucina

Gelatina di fragole: perfetta per decorare dolci o da servire come dessert