Ingredienti:
• 375 g di farina Manitoba
• 125 g di farina 00
• 150 g di zucchero
• 100 g di burro
• 200 g di mandorle tostate
• 100 g di miele
• 90 ml di acqua
• 9 g di bicarbonato
• 1 pizzico di sale
• 1 pizzico di pepe nero
• 1 pizzico di cannella in polvere
• 1 chiodo di garofano tritato
• 1 cucchiaino di marsala
• la scorza grattugiata di 1 arancia
• 2 uova
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 40 min
kcal porzione: 363

Croccantissimi e ripieni di mandorle, i piparelli sono dei biscotti appartenenti alla tradizione messinese. Seguiamo la ricetta originale.

La celebrazione di Ognissanti si avvicina e non potete farvi cogliere impreparati. Se siete alla ricerca di un dolce particolare e legato alla tradizione italiana, i piparelli fanno al caso vostro. Si tratta di piccoli biscotti croccanti, nel cui impasto ci sono mandorle tostate e vari aromi. Il loro nome deriva dal fatto che, mentre aspettavano la loro cottura, i rivenditori fumavano la pipa per le strade.

Da sempre, infatti, la tradizione vuole che queste delizie siano esposte sulle bancarelle per i vicoli di Messina, e non solo, e vendute ai passanti. La lavorazione è un po’ lunga, ma in casa si possono facilmente preparare. Chiamati anche piparelle siciliane, sono tradizionalmente realizzati per la festa di Ognissanti anche in altre parti d’Italia.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Piparelli
Piparelli

Preparazione della ricetta per i Piparelli

  1. Per l’impasto, versate in una ciotola la farina Manitoba e quella 00.
  2. Aggiungete lo zucchero, l’uovo, il miele, il burro e le mandorle tostate. Ad ogni aggiunta, mescolate.
  3. Versate anche l’acqua e unite il bicarbonato. Continuate a impastare per rendere il tutto omogeneo.
  4. A questo composto sbricioloso, unite le spezie: la cannella in polvere, il pepe nero e i chiodi di garofano macinati. Fate lo stesso con gli altri aromi, cioè la scorza grattugiata d’arancia e il marsala.
  5. Ultimate con un pizzico di sale e impastate per amalgamare il tutto.
  6. Quando l’impasto è pronto, modellatelo in modo da ottenere un grande e lungo filone.
  7. Rivestite con carta da forno una teglia con bordi bassi, e posizionatelo sopra.
  8. Spennellate con un uovo leggermente sbattuto. Fate cuocere in forno a 170°C per 40 minuti.
  9. Trascorso questo tempo, sfornatelo e fatelo raffreddare a temperatura ambiente per un giorno intero.
  10. Il giorno dopo, tagliatelo a fette sottili e disponetele su una teglia, rivestita con carta da forno.
  11. Fate biscottare a 120°C per 10 minuti. In ultimo, fateli raffreddare in forno spento.

Conservazione

La ricetta delle piparelle siciliane è un po’ lunga, ma creare l’impasto è molto facile. Servite i biscotti freddi e conservateli in un contenitore ermetico o un sacchetto per il sottovuoto per 1 settimana.

Molto simili per forma ma non per gusto, ci sono i cantucci!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - DV

Biscotti

ultimo aggiornamento: 30-10-2021


Ispirata ai famosi cioccolatini al cocco, vi presentiamo la cheesecake Raffaello!

Papassini: i dolci sardi preparati per Ognissanti