Ingredienti:
• 5 uova
• 100 g di farina 00
• 230 g di zucchero semolato
• scorza grattugiata di 1 limone
• 350 ml di latte
• 150 ml di panna fresca liquida
• 6 tuorli
• 50 g di amido di mais
• 1 bacca di vaniglia
• 80 g di cioccolato fondente
• 50 ml di acqua
• 150 g di Alchermes
difficoltà: facile
persone: 10
preparazione: 40 min
cottura: 20 min
kcal porzione: 483

Originario dell’Umbria, il salame del re è la ricetta perfetta per un rotolo di pasta biscotto con un ripieno di crema.

La ricetta umbra del salame del re è una delle preparazioni più tipiche del centro Italia. Questo dolce è apprezzato da tutti, tanto da essere riproposto da Nord a Sud. Un rotolo farcito e composto da una morbida pasta biscotto, che racchiude un ripieno alla crema. La ricetta classica è simile alla preparazione per la zuppa inglese, in quanto prevede una bagna a base di Alchermes. Inoltre, ne esistono varie rivisitazioni, tutte gustosissime, ma oggi ci dedichiamo a quella originale.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Salame del re
Salame del re

Preparazione della ricetta per il salame del re

  1. Cominciate creando la pasta biscotto. Prendete 5 uova e dividete i tuorli dagli albumi. Mettete questi ultimi in una ciotola e aggiungete 50 g di zucchero. Montate con delle fruste elettriche.
  2. In un altro recipiente, versate i tuorli, 50 g di zucchero e la scorza grattugiata di 1 limone e montate.
  3. Unite questo composto a quello spumoso con gli albumi, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto.
  4. Aggiungete la farina (setacciandola) poco alla volta e amalgamate il tutto.
  5. Rivestite una teglia con bordi bassi, dalle dimensioni di 45×37 cm circa, con della carta da forno. Distribuite l’impasto sopra, per formare una sfoglia dallo spessore di 2-3 cm, a rettangolo.
  6. Fate cuocere in forno statico e preriscaldato a 180°C per 8 minuti.
  7. Trasportate la pasta biscotto (con la carta da forno) su un piano da lavoro e spolverizzate con 2 cucchiai di zucchero. Ricopritela con pellicola trasparente e arrotolatela su se stessa, staccandola poco a poco dalla carta. Sigillate bene i bordi.
  8. Per la farcitura, versate il latte e la panna fresca liquida in un pentolino. Unite una bacca di vaniglia e portate a bollore.
  9. Una volta fatto, togliete la bacca. Spegnete momentaneamente e, in un altro recipiente, unite 6 tuorli, l’amido di mais e 130 g di zucchero.
  10. Unite quest’ultimo composto alla panna e al latte e rimettete sul fuoco, mentre mescolate continuamente per far addensare.
  11. Prelevate 360 g di questa crema e versateli in una ciotola. Unite il cioccolato tritato e mescolate per farlo sciogliere. Poi, coprite con pellicola trasparente (a contatto) e fate raffreddare, prima, a temperatura ambiente e, poi, in frigo.
  12. Fate lo stesso con il resto della crema (bianca): versatela in una ciotola, ricopritela e fatela raffreddare.
  13. Nel frattempo, preparate la bagna. Mescolate semplicemente l’acqua con l’Alchermes.
  14. Prendete la pasta biscotto e srotolatela. Togliete la parte scura in superficie, strofinando con le dita.
  15. Inumidite la superficie con la bagna. Successivamente, spalmate un abbondante strato di crema al cioccolato (mettendone da parte un paio di cucchiai) e, sopra a questa, anche la crema bianca.
  16. Arrotolate con attenzione (avvolgendo ancora nella pellicola) e fermate il bordo di chiusura sulla parte inferiore. Chiudete a caramella.
  17. Passate in frigo per far riposare il rotolo farcito per una notte intera. Poco prima di servirlo, prendete la quantità di crema al cioccolato messa da parte e ricoprite la superficie del rotolo creando delle strisce.

Varianti

Questo dolce può essere farcito in tanti modi. La tradizione laziale prevede una farcitura con crema al cioccolato. In molti, però, adoperano la marmellata di fragole o una semplice crema pasticcera. Per i più golosi è possibile farcirlo con della nutella, ammorbidita a bagnomaria. In ogni caso, potete scegliere anche di omettere la bagna di Alchermes.

Conservazione

Prima di servirlo, potete anche tagliarlo a fette, per poterlo gustare in fretta. Potete anche conservare il salame del re per massimo 2 giorni, in frigo.

In alternativa, preparate un delizioso rotolo farcito con marmellata!

0/5 (0 Reviews)

ultimo aggiornamento: 29-09-2021


Torta di mele light: la ricetta per un dolce dietetico e anche vegano

Il segreto di Cannavacciuolo per una torta di mele speciale