Ingredienti:
• 1 rotolo di pasta sfoglia rotondo
• 2 uova
• 100 g di mandorle pelate
• 90 g di zucchero semolato
• la scorza grattugiata di 1/2 limone
• il succo di 1 limone
• zucchero a velo q.b. (facoltativo)
• mandorle a lamelle q.b. (facoltativo)
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 30 min
kcal porzione: 165

Assaggiamo un piatto storico e celebre, tutto italiano, ovvero la torta di Mazzini: un dolce con pasta sfoglia e un ripieno alle mandorle.

Dopo una lunga tradizione e anni intrisi di storia, arriva a noi la ricetta originale della torta di Mazzini. Si tratta di un dolce storico legato proprio alla figura del noto politico italiano. Secondo alcune testimonianze, il patriota Giuseppe Mazzini avrebbe inviato la ricetta di questo dessert a sua madre scrivendole dall’esilio in Svizzera. La richiesta era di poterla trovare e gustare al suo rientro in patria, e a casa.

Da quel momento, la preparazione di questa torta patriottica è diventata parte del repertorio di pasticceria italiana. Si tratta di un dolce dal ripieno cremoso, fatto con mandorle, e composto da una base esterna di pasta sfoglia. Il dessert è talmente semplice da essere pronto in pochi minuti.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Torta di Mazzini
Torta di Mazzini

Preparazione della ricetta per la torta di Mazzini

  1. Per cominciare, versate le mandorle nel recipiente di un mixer. Aggiungete due cucchiai di zucchero (30 g) e frullate.
  2. Successivamente, trasferite il composto in una ciotola ampia e aggiungete la scorza grattugiata di limone, mescolando.
  3. Dividete i tuorli dagli albumi, versate questi ultimi in un recipiente freddo e montateli a neve ferma con uno sbattitore elettrico.
  4. In un’altra ciotola, mettete i tuorli con il resto dello zucchero (60 g) e montate anche questi, rendendoli spumosi e chiari.
  5. Al composto di mandorle e zucchero, aggiungete i tuorli montati. Amalgamate con una spatola, con movimenti delicati.
  6. Fate lo stesso con gli albumi montati. Una volta incorporati, aggiungete anche il succo di limone.
  7. Prendete uno stampo per dolci e srotolate il rotolo di pasta sfoglia. Lasciandolo sul suo foglio di carta da forno, posizionatela nella teglia, facendo aderire i bordi alle pareti del recipiente.
  8. Bucherellate la base con una forchetta e versate all’interno l’impasto.
  9. Fate cuocere in forno a 180°C per 30 minuti. Quando la superficie appare cotta, sfornate.
  10. Decorate con zucchero a velo e, se preferite, con mandorle a lamelle.

Conservazione

Servite il dolce di Mazzini a pranzo o a merenda e conquisterete tutti gli ospiti. Potete conservarlo in frigo per 2 giorni al massimo, in un contenitore ermetico.

Un altro dolce storico da non perdere è la torta sacripantina.

5/5 (2 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 23-03-2022


Pancakes al pistacchio… così soffici e gustosi!

Torta yogurt e cioccolato, leggera e golosa