Ingredienti:
• 2 cl di Kahlùa o liquore al caffè
• 2 cl di Bayles o crema al whiskey
• 2 cl di Grand Marnier
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 10 min
kcal porzione: 210

Come si prepara il B52? Con attenzione e tanta voglia di stupire! Il suo segreto? Un cucchiaio per gli strati e… un accendino!

Il B52 è uno short drink molto particolare, non solo per il gusto forte e deciso ma anche e soprattutto per come viene presentato. Si prepara versando in un bicchierino da sherry tre liquori: un liquore al caffè (solitamente il Kahlùa messicano) sul fondo, il Baileys al centro e al top il liquore francese Grand Marnier.

Grazie alle consistenze diverse, soprattutto del Baileys, sarà molto semplice non mischiarli e ottenere una separazione a strati scenografica e d’effetto. Volete prepararlo a casa? Vi spieghiamo come fare!

Cocktail B-52
Cocktail B-52

Preparazione del B52

  1. Versate dentro il bicchierino da sherry il liquore al caffè.
  2. Appoggiate dentro il bicchiere, ma senza toccare il liquido, un cucchiaino con il dorso rivolto verso l’alto e versateci sopra, con lentezza, la dose di Baileys o crema al whiskey.
  3. Fate lo stesso con il Grand Marnier per completare la preparazione.

Ecco a voi il vostro drink, se volete renderlo ancora più scenografico avvicinate una fiamma al Grand Marnier e ammiratelo prendere fuoco! Potete berlo con una cannuccia per evitare di scottarvi o aspettare che il fuoco si spenga dopo aver bruciato tutto l’alcool.

La storia del cocktail B52

Le origini del drink non sono chiare, anche se pare certo che il nome derivi dal bombardiere a lungo raggio americano Boeing B-52 Stratofortress, prodotto dall’Air Force degli Stati Uniti e usato nei combattimenti durante la Guerra in Vietnam.

Molti ne rivendicano la paternità: alcune voci collocano la sua nascita negli anni Settanta in California, altri in un bar del Canada, altri ancora affermano che sia stato inventato da un certo Adam Honigman, un barman al Maxwell’s Plum Bar di New York City.

Varianti dello short drink

Questo cocktail, strano e molto forte, ha fatto il giro del mondo e, negli anni, ne sono nate molte varianti. Gli ingredienti del B52 sono pochi e ben studiati: siccome il liquore al caffè e la crema al whiskey sono un abbinamento perfetto, solitamente viene sostituito solo l’ultimo strato del drink. Dalla sperimentazione di nuovi abbinamenti è nato il B52 con gin Bombay, con il Contreau, con la vodka, con l’amaretto e con l’assenzio.

Ci sono poi delle varianti coraggiose come il B52 nel deserto (dove la crema al whiskey viene sostituita con la tequila) e infine il B52 con la Sambuca al posto della crema al whiskey e il Triple sec al posto del Grand Marnier.

Se vi piace preparare cocktail a casa, provate anche a fare lo Spritz!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi

TAG:
cocktail

ultimo aggiornamento: 23-08-2020


Amate le marmellate fatte in casa? Ecco la ricetta con le pere!

Frozen yogurt fatto in casa: la ricetta standard e quella con il Bimby