Ingredienti:
• 30 g farina di cocco
• 50 g proteine vegane senza gusto (o gusto a piacere)
• 30 g di pepite di cioccolato fondente
• 40 g di fiocchi d’avena
• 20 g di olio di cocco
• 15 g di burro di arachidi
• 1 banana media
• dolcificante a piacere
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min

Amanti dello sport, degli spuntini sani, della dieta vegana, oggi vediamo come preparare le barrette proteiche vegane fatte in casa.

Le barrette proteiche vegetali possono essere preparate con largo anticipo e mangiate quando si vuole: una ricetta facile e golosa, che può essere fatta in qualsiasi momento. Sono pratiche da portare in giro, da consumare post workout come spuntino, o da mangiare a scuola e in ufficio per colazione o merenda.

Le barrette vegan sono molto amate perché è semplice personalizzarle. Noci, mandorle, uvetta passa, mirtilli, cioccolato. Basta solo cambiare ingredienti a questa ricetta light per creare gusti sempre nuovi e sfiziosi.

Esistono barrette proteiche vegane senza cottura, ma con qualche piccolo accorgimento, scopriremo anche come fare quelle da cuocere. Segnate i passaggi base per la ricetta barrette proteiche vegane, e andiamo in cucina a sperimentare.

10 ricette per tenersi in forma

Barrette proteiche vegane
Barrette proteiche vegane

Preparazione della ricetta per le barrette proteiche vegane

  1. In una ciotola unite la farina di cocco, le proteine in polvere, i fiocchi d’avena e le gocce di cioccolato, tenendo da parte 5 g di farina di cocco. Se lo desiderate aggiungete anche lo zucchero.
  2. Frullate la banana, fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo, e aggiungetelo alla ciotole con la farina, insieme all’olio di cocco e al burro di arachidi.
  3. Impastate tutto, fino a ottenere un composto sodo.
  4. Trasferite il composto su di un foglio di carta da forno, e con le mani o un cucchiaio, spianate fino a formare un rettangolo spesso 1 cm.
  5. Sulla superficie polverizzate il cocco che avevate lasciato da parte, e riponete in freezer per 30 minuti.
  6. Passato il tempo di riposo, scongelate, e porzionate l’impasto, ottenendo 6 barrette pronte all’uso.

Variante gustosa delle barrette proteiche vegane con frutta secca

Per una variante di queste barrette, eliminate la banana, e riscaldate 100 g di sciroppo di agave a bagnomaria. Versate le farine, la frutta secca, l’olio di cocco e il burro d’arachidi e amalgamate il tutto. Se preferite aggiungere del cioccolato, aspettate che il composto sia almeno tiepido, ed inseritele solo alla fine. Otterrete un composto appiccicoso ma sodo, che trasferirete su di un fogli di carta forno. Con l’aiuto di un cucchiaio spendetelo in modo omogeneo formando uno spessore di 1 cm. Trasferite il foglio in una teglia, e infornate per 20 minuti, a 130° gradi. Infine, sfornate, lasciate raffreddare e porzionate. Le vostre barrette sono pronte.

Conservazione

Le barrette preparate in casa senza cottura possono essere conservate in un contenitore ermetico, avendo cura di separare ogni barretta con un pezzo di carta forno. In frigo, si possono conservare fino a 4 giorni. Le barrette con cottura, possono conservarsi fino ad una settimana, ben chiuse ermeticamente in un contenitore per alimenti.

Provate anche la ricetta dei pancake proteici!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 19-03-2022


Pão-de-ló: la torta portoghese facile e veloce da preparare

Pastiera napoletana: un intramontabile dolce della tradizione!