Ingredienti:
• 280 g di farina 00
• 150 g di zucchero
• 3 uova biologiche grandi
• 1 bicchierino di anice
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 20 min

I brigidini di Lamporecchio sono una ricetta della tradizione, delle cialde dolci tipiche toscane molto semplici da realizzare.

Quando si parla dei brigidini di Lamporecchio e della ricetta che li caratterizza, ci si riferisce ad un prodotto tipico toscano e, più precisamente, della provincia di Pistoia.
I brigidini di Lamporecchio hanno una storia particolare. Sembra, infatti, che siano stati creati dalle suore di un convento di Pistoia che decisero di impreziosire le ostie inserendovi anche altri ingredienti.

Da allora sono diventati parte della tradizione e vengono preparati per ogni festa o fiera.
Scopriamo, quindi, la ricetta originale toscana!

10 ricette per tenersi in forma

brigidini di lamporecchio
brigidini di lamporecchio

Preparazione della ricetta dei brigidini di Lamporecchio

  1. Iniziate prendendo una ciotola capiente e versando al suo interno la farina e lo zucchero.
  2. Mescolate e aggiungete le uova, continuando fin quando i tre ingredienti non si amalgamano bene tra loro.
  3. Aggiungete il liquore all’anice e continuate a mescolare fin quando non sarà del tutto assorbito dal composto. Il risultato finale deve essere quello di un impasto morbido.
  4. Prendete una padella antiaderente, ungetela con un filo d’olio, tamponate lo stesso con della carta assorbente e versate un mestolo di impasto, muovendo la pentola in modo da farlo allargare quando più possibile senza perdere la forma rotonda.
  5. Fate cuocere il disco ottenuto per due minuti e girate la cialda con l’aiuto di una paletta.
  6. Lasciatela cuocere per almeno un altro minuto anche dall’altra parte e sistematela su un piatto dandole una forma ricurva con le mani. In questa fase, infatti, la cialda è ancora malleabile e le si può dare la classica forma da brigidino prima che si indurisca.
  7. Proseguite allo stesso modo fin quando non termina l’impasto.
  8. Una volta raffreddati e induriti, i brigidini sono pronti per essere serviti e gustati.

Se disponete di una piastra per brigidini, potete cuocere gli stessi al suo interno. Per farlo basta versare l’impasto sulla piastra calda e farlo cuocere un minuto per lato.

Conservazione

Queste cialde si possono conservare per 2 o 3 settimane purché ben riposte in una scatola di latta o in un contenitore ermetico.

Se questa ricetta vi è piaciuta provate anche quella dei biscotti al cocco!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 17-08-2022


Intreccio di pasta reale e ripieno alla marmellata, adoriamo la torta delizia con Bimby!

Merenda esotica con le frittelle di ananas!