Ingredienti:
• 70 g di amaretti
• 3 uova
• 340 ml di latte
• 10 g di rum
• 25 g di cacao amaro in polvere
• 170 g di zucchero
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 60 min
kcal porzione: 520

Il bonet o bunet è un dessert al cucchiaio tipico del Piemonte in particolare della zona delle Langhe. Grazie al cacao e agli amaretti è davvero super goloso.

Si scrive bonet, si pronuncia bunet ma è possibile trovarlo anche come bounet. Di cosa stiamo parlando? Di un dolce tipico della tradizione piemontese che vuole ricordare il classico cappello da notte, decisamente simile a un budino al cacao ma molto più speciale grazie all’aggiunta degli amaretti. È difficile trovare una ricetta unica: c’è ad esempio chi utilizza almeno un caffè ristretto per aromatizzare la base del dolce o chi utilizza il liquore all’amaretto o il caffè al posto del rum. In ogni caso è ottimo servito tiepido oppure freddo come un classico budino.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

bunet
bunet

Preparazione del bunet piemontese

  1. Mettete subito gli amaretti in una ciotola o in un sacchetto di plastica per alimenti, sbriciolateli utilizzando il fondo di un bicchiere o direttamente con le mani e teneteli da parte.
  2. Preparate il caramello: mettete 70 grammi di zucchero in pentolino, mettete anche il latte in un altro pentolino e posizionate entrambi sul fuoco.
  3. Fate sciogliere lo zucchero e non appena si forma il caramello versatelo sul fondo di uno stampo per budini in silicone. Lasciate riposare e proseguite con il resto della preparazione.
  4. Sgusciate le uova in una terrina e sbattetele con una frusta a mano dopodiché unite il resto dello zucchero, il rum e il cacao senza mai smettere di mescolare.
  5. Adesso aggiungete gli amaretti sbriciolati e il latte caldo. Mescolate bene e versate il composto così ottenuto all’interno dello stampo con il caramello.
  6. Mettete lo stampo all’interno di una pirofila più grande, versate all’interno di quest’ultima dell’acqua riempiendola all’incirca per metà per la cottura a bagnomaria.
  7. Fate cuocere il dolce in forno ventilato a 160°C per circa 60 minuti. Per ridurre il tempo di cottura potete utilizzare degli stampini monoporzione tipo quelli per i muffin.
  8. A cottura ultimata togliete il dolce dal forno, fate intiepidire per alcuni minuti poi capovolgetelo delicatamente su un piatto.
  9. Decorate a piacere con amaretti interi o sbriciolati!

Conservazione

Il dolce preparato seguendo questa ricetta può essere conservato in frigorifero coperto con la pellicola per alimenti per 2-3 giorni dalla preparazione.

Se volete realizzare tutto in casa, vi consigliamo anche la ricetta degli amaretti!

0/5 (0 Reviews)

Tartufini di colomba: la ricetta del riciclo più veloce che ci sia

Quale ricetta migliore se non la nostra dei cioccolatini ripieni?