Ingredienti:
• 500 g di panna fresca liquida
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 00 min
kcal porzione: 750

Un solo ingrediente è il protagonista della ricetta del burro fatto in casa: ecco tutti i segreti di questa preparazione.

Quante volte vi è capitato di chiedervi come si fa il burro? n realtà, il burro fatto in casa è facile da realizzare, ma è importante seguire alla lettera tutti i vari passaggi. L’ingrediente principale per realizzarlo è la panna, che deve essere fresca e freddissima. Con le dosi indicate qui otterrete un panetto di burro del peso di circa 250 grammi e che potrete utilizzare proprio come quello acquistato al supermercato. Vediamo subito come si prepara!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

burro fatto in casa
burro fatto in casa

Come fare il burro in casa

  1. Per preparare il burro iniziate versando la panna ben fredda da frigo in una ciotola, anche questa fatta raffreddare in frigorifero almeno per mezz’ora prima della preparazione.
  2. Iniziate a montarla con le fruste elettriche o direttamente nella planetaria e continuate fino a quando non noterete che comincia a cambiare consistenza.
  3. Dopo 10 minuti circa, infatti, la panna inizierà a “impazzire”: vedrete pian piano la parte grassa cambiare colore e virare verso il giallo.
  4. La parte liquida, più magra, invece, inizierà pian piano a depositarsi sul fondo. Proprio a questo punto potete smettere di montare il composto.
  5. Ora posizionate un colino a maglie fini su una ciotola e iniziate a far cadere il composto. Schiacciate delicatamente il tutto con una spatola in modo da far colare la parte liquida, il cosiddetto latticello, nella ciotola.
  6. Strizzate con le mani la parte grassa rimasta nel colino, cercando di modellarlo formando un panetto di burro.
  7. Riponete il vostro burro in un apposito contenitore e mettete in frigorifero. Utilizzate a piacere.

Conservazione

Il burro preparato in questo modo può essere conservato in frigorifero: indicativamente, tenete conto della data di scadenza della panna. Durerà per circa 1 mese se avete eliminato ogni parte di latticello, ma se notate cambiamenti di odore e colore, dovrete buttarlo.

Inoltre, potrete anche congelarlo per conservarlo più a lungo e tirarlo fuori solo quando ne avrete effettivamente bisogno… ad esempio per cucinare una deliziosa pasta frolla montata.

0/5 (0 Reviews)

ultimo aggiornamento: 15-03-2021


Cosa c’è di meglio del chia pudding per una colazione diversa dal solito?

Torta camicia: un dolce scenografico per la festa del papà