Il caffè verde è un ingrediente ricco di proprietà benefiche. Scopriamo quali sono le più importanti e come assumerlo.

Sebbene ancora non molto conosciuto, il caffè verde è uno degli alimenti noti anche come super food, ovvero come quelli le cui proprietà benefiche sono tali da renderli un vero toccasana per l’organismo.

Molto usato nelle diete, il caffè verde (proprio come il golden milk) dona molta energia aiutando anche l’organismo a lavorare meglio. E tutto grazie alla sua composizione e alle tante proprietà che lo contraddistinguono.

10 ricette per tenersi in forma

caffè verde
caffè verde

Caffè verde: cos’è e come usarlo

Iniziamo con lo spiegare cos’è il caffè verde. Questo ingrediente è infatti già usato, nella maggior parte dei casi, in forma tostata. Il caffè verde è infatti il caffè ancora crudo e quindi prima di passare la fase che lo porta a diventare la bevanda che tutti conosciamo. Essendo al suo stato naturale, ha quindi una colorazione verde chiara e, cosa più importante, mantiene intatte tutte le sue proprietà.

In commercio lo si può trovare sia sotto forma di compresse da assumere (proprio per il suo contributo nel mantenimento di una buona salute) che sotto forma di chicchi macinati e con i quali ottenere un caffè il cui sapore sarà sicuramente diverso ma che al contempo è in grado di mantenere quei benefici che la lavorazione fatta per ottenere quello che tutti conosciamo gli fa perdere.

Quali sono le proprietà benefiche del caffè verde

Andando ai benefici del caffè verde, questi sono davvero tanti.
Tra questi, i più noti sono:

– Fa bene al cervello.
Stimola il metabolismo.
– Contrasta la pressione alta.
– Aiuta a mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue.
– Contrasta il diabete di tipo 2.
– Aiuta a controllare il peso.
– Favorisce lo smaltimento del tessuto adiposo.
– Riduce lo stress ossidativo.

Come tutti gli alimenti esistenti, anche il caffè verde può avere delle controindicazioni. Nello specifico, è consigliabile consumarlo sempre a stomaco pieno se si soffre di gastrite ed evitarlo se si hanno problemi con la caffeina. Come sempre, prima di assumerlo (soprattutto se si hanno problemi con il normale caffè) è sempre meglio chiedere il parere del proprio medico curante. Così facendo lo si potrà consumare con maggior serenità e godendo di tutti i suoi benefici.

LEGGI ANCHE: Galateo del caffè: le regole per servirlo e gustarlo secondo le buone maniere

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 18-09-2022


Come utilizzare le bucce degli agrumi per evitare sprechi

Tutti i segreti su come utilizzare le bucce di mele