Ingredienti:
• 500 g di farina 00
• 80 g di burro
• 140 g di zucchero semolato
• 1 uovo
• 1 tuorlo
• sale q.b.
• 100 ml di vino bianco
• 80 g di semi di papavero
• 50 g di cioccolato fondente
• 40 ml di latte
• 20 g di grappa
• zucchero a velo q.b.
• olio di semi q.b.
difficoltà: facile
persone: 30
preparazione: 30 min
cottura: 20 min
kcal porzione: 370

La ricetta originale dei carfogn è un prodotto tipico bellunese: dei dolcetti ripieni con cioccolato, semi di papavero e grappa.

I carfogn prendono il loro nome dalla frazione di Carfon, dove hanno avuto origine. In questa frazione di Belluno è stata creata la ricetta tradizionale per questi dolcetti dalla forma rettangolare. Si tratta di un impasto morbido che funge da guscio a un ripieno cremoso. La farcitura è dolce e a base di semi di papavero, grappa e cioccolato fondente o marmellata.

La ricetta originale prevedeva la marmellata, poiché in passato non era facile avere a disposizione il cioccolato, oggi però possiamo usarlo per rendere il tutto più delizioso. In territorio d’origine, questi dolcetti sono anche noti come dolci degli sposi. Secondo la tradizione, erano spesso preparati per le grandi occasioni, come per festeggiare un matrimonio.

Insomma, non vediamo l’ora di deliziarci con questi particolari biscotti bellunesi!

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Carfogn
Carfogn

Preparazione della ricetta per i carfogn

  1. Setacciate la farina e versatela in una ciotola. Aggiungete il burro, tagliato a tocchetti, 100 g di zucchero semolato e un pizzico di sale.
  2. Impastate questi ingredienti, poi aggiungete un uovo e un tuorlo continuando a mescolare e fateli assorbire uno alla volta.
  3. Una volta fatto, unite il vino. Impastate per ottenere un impasto morbido e omogeneo.
  4. Avvolgete il panetto in un foglio di carta forno e fatelo rassodare in frigo, per 1 ora.
  5. Nel frattempo, fate il ripieno. In una padella, versate i semi di papavero e fateli tostare per un paio di minuti, a fuoco moderato.
  6. Spezzettate il cioccolato fondente e mettetelo a sciogliere a bagnomaria, sul fornello.
  7. Nel recipiente di un mixer, versate i semi di papavero tostati e 40 g di zucchero, poi frullate.
  8. Trasferiteli in una ciotola e aggiungete il resto degli ingredienti: il latte, il cioccolato fuso e la grappa.
  9. Una volta creata la farcitura, lasciatela riposare per circa 10 minuti.
  10. Prendete l’impasto e dividetelo in due parti uguali. Prendetene una e stendetela su un piano da lavoro infarinato, stendendo con il mattarello e ottenendo una sfoglia spessa circa 2-3 mm.
  11. Mettete il ripieno nella sac à poche e distribuite delle noci di composto sulla sfoglia, posizionandole a distanza di 5 cm.
  12. Stendente anche la seconda parte di impasto, ottenendo una sfoglia dalle dimensioni uguali. Usatela per ricoprire la precedente sfoglia.
  13. Pressate lungo i bordi. Prendete una rotella e tagliate la sfoglia in tanti rettangoli, in modo tale che il ripieno si trovi al centro di ogni forma.
  14. Riempite con olio di semi una pentola e mettetelo a scaldare sul fornello. Fate friggere nel liquido caldo pochi carfogn alla volta.
  15. Quando diventano dorati sono pronti; metteteli ad asciugare su un vassoio coperto da carta assorbente. Quando sono tutti pronti, potete decorarli con zucchero a velo o miele.

Per dei dolcetti più leggeri, disponeteli su una teglia e fateli cuocere in forno a 180°C per 30 minuti. Al termine, lasciateli raffreddare e procedete con la decorazione.

Conservazione

Questi carfogn sono dei dolci tipici di Belluno, buoni e cremosi all’interno. Potete conservarli per circa 5 giorni in un contenitore, per servirli nelle grandi occasioni.

Provate la bontà dei cinesini alla crema e non ve ne pentirete!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2023 - DV

ultimo aggiornamento: 29-11-2022


Csenta: il dolce dal sapore medievale

Aspettiamo il Natale con il calendario dell’avvento di biscotti!