Ecco tutto ciò che c’è da sapere sul cioccolato Ruby, il quarto sapore dal gusto fruttato e senza coloranti!

La sua origine si è avuta da poco, ma ha già conquistato il mondo intero. Il cioccolato Ruby è la maggiore invenzione, avvenuta in questo campo, negli ultimi 80 anni, dopo quella del cioccolato bianco. Un pink chocolate dal sapore fruttato e dalla composizione naturale. Il suo colore rosa, o meglio rubino, non si deve a coloranti artificiali, ma solamente ad un alimento che cresce in natura: una particolare fava di cacao. Questo nuovo prodotto si aggiunge al trio vincente e già esistente di cioccolati, ovvero quello fondente, quello al latte e quello bianco. In tal modo, diventa il quarto sapore dominante nell’industria dolciaria conquistando tutti, specialmente i più giovani.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Cioccolato Ruby
Cioccolato Ruby

Cos’è il cioccolato Ruby e valori nutrizionali

Il cioccolato Ruby è un’invenzione degli anni 2000, il cui merito va all’azienda svizzera Barry Callebaut. Gli studi su questa nuova ricetta sono stati condotti in collaborazione con l’università di Brema e hanno richiesto svariati anni. Alla fine, è stato individuato il modo corretto in cui poter usare un alimento del tutto genuino per realizzare un quarto cioccolato dal colore speciale e dal sapore naturale.

Nella sua composizione, infatti, non ci sono coloranti o additivi artificiali. L’ingrediente principale è una particolare fava di cacao, coltivata in alcune zone dell’America del Sud e in Costa d’Avorio e caratterizzata da un fantastico colore rubino. Dopo vari studi, si è capito come sfruttare e mantenere i pigmenti naturali, contenuti in quella che è stata ribattezzata Ruby cocoa bean, per colorare il cioccolato. Allo stesso modo, questo alimento naturale partecipa alla composizione del sapore fruttato del Ruby chocolate.

L’esatta ricetta usata per creare il suo fantastico gusto non è del tutto nota. Sappiamo, però, che questo quarto cioccolato non contiene sostanze artificiali. All’interno c’è sicuramente una quantità di cacao magro, pari all’1,5%, e almeno un 20% di parte grassa. Per quanto riguarda i suoi valori nutrizionali, infatti, in 100 g di prodotto ci sono 566 kcal. Questa new entry è maggiormente calorica rispetto alle altre: quello al latte contiene 538 kcal e quello fondente possiede 527 kcal.

Cioccolato Ruby
Cioccolato Ruby

Ricette e abbinamenti con il cioccolato rosa

Il cioccolato Ruby ha avuto subito molta fama grazie a grandi ricette che lo hanno incluso, come quella dei Baci Perugina. Lo stesso ha fatto anche Kit Kat lanciando il suo snack ricoperto di sfumature rubino. Inoltre, questo nuovo prodotto dal particolare colore può essere utilizzato anche in casa per arricchire di colore tante preparazioni dolci. In particolare, si presta benissimo alla creazione di glasse o ganache al cioccolato rosa, con cui rendere scenografici torte e pan di Spagna di qualsiasi tipo.

Il sito stesso dell’azienda svedese Barry Callebaut fornisce varie idee su come utilizzare questo Ruby chocolate. Il suo sapore fruttato si abbina a erbe aromatiche, come menta e rosmarino, o spezie, quali zafferano, cannella e vaniglia. Per un dolce dall’aspetto fantastico, potete usarlo tra gli ingredienti di una cheesecake al cioccolato (basterà modificare la ricetta utilizzando il ruby invece del cioccolato fondente) e di creme da farcitura, o anche come copertura di deliziosi cioccolatini.

ultimo aggiornamento: 18-05-2021


Come aprire un cocco e pulirlo? Con questo semplice metodo è un gioco da ragazzi

Come conservare le ciliegie e gustarle in qualsiasi momento