Come conservare i cachi senza farli andare a male? Come far maturare quelli più acerbi per preparare deliziose ricette? Scopriamolo insieme!

I cachi o kaki sono il frutto di una pianta di origine asiatica: sono considerati l’oro dell’inverno, ma non sono molti utilizzati, questo perché a volte non si sa come come trattarli e soprattutto come conservarli. Può capitare che non vengano apprezzati perché quando li si mangia si può sentire la bocca “allappata”, una sensazione non proprio piacevole. Per questo è importante mettere insieme idee, trucchi e consigli per sapere qualcosa in più sulla raccolta dei cachi, la conservazione e le migliori ricette da preparare durante l’inverno.

Come conservare e far maturare i cachi

I cachi possono essere raccolti anche prima della maturazione: generalmente, il periodo di raccolta va dalla metà del mese di ottobre fino a dicembre, a seconda della zona in cui ci si trova, del clima e della varietà.

I cachi raccolti dalla pianta quando sono maturi, possono essere conservati in frigorifero nell’apposito scomparto della frutta e della verdura per due o tre giorni. Tenuti a temperatura ambiente in cucina, invece, durano solo un giorno.

come conservare i cachi
cachi

Come far maturare i cachi acerbi

Può capitare, come per altri frutti come i kiwi o le nespole, che siano raccolti prima della maturazione effettiva. Cosa fare allora in questo caso?

Innanzitutto, raccogliete i cachi quando presentano la buccia ancora di colore giallo e al tatto devono essere duri. Disponeteli delicatamente in un’apposita cassetta per frutta e senza sovrapporli in modo che maturando, il peso di quelli sopra non schiacci quelli sopra.

Posizionate alcune mele negli spazi vuoti tra i cachi poi coprite con del cartone o dei canovacci. Perché le mele? Le mele rilasciano l’etilene, un ormone vegetale di maturazione che permette ai cachi di maturare all’incirca in una settimana. Un piccolo trucchetto: se volete che i cachi non maturino tutti in una volta potete aggiungere le mele un po’ alla volta, in modo da dosare la maturazione in un periodo più lungo.

Come utilizzare i cachi

I cachi maturi sono pronti per essere utilizzati. Potete mangiarli semplicemente dopo averli lavati e sbucciati oppure potete usarli per tante ricette come semifreddi, budini, torte o… la sempre apprezzata marmellata!

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi


Che profumo in cucina: oggi prepariamo i muffin all’arancia!

Come mangiare con le bacchette: ecco come farlo senza errori!