I tempi di conservazione di questo agrume possono essere lunghi, ma è importante sapere dove e come conservare i limoni nelle nostre case.

Una volta strappati dall’albero o acquistati, è importante sapere come conservare i limoni freschi. Questi agrumi possono rimanere in un sacchetto a temperatura ambiente, a patto che stiano lontani da fonti di calore o di luce. Inoltre, esistono tanti modi e luoghi dove conservarli, per tenerli a disposizione più a lungo. Che sia in freezer o sotto sale, con o senza buccia, approfondiamo meglio la questione!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Come conservare i limoni
Come conservare i limoni

Come conservare i limoni freschi in frigo o in freezer

Se disponete di ambienti freschi, potete tenere gli agrumi in un sacchetto a temperatura ambiente e per massimo 1 settimana. Dopo questo tempo, potrebbero formarsi delle muffe e il prodotto non risulterebbe più buono. Se volete allungare i tempi di conservazione dei limoni, il consiglio più semplice è di tenerli in frigo, nei ripiani medi. Qui, possono essere conservati in un sacchetto sottovuoto e con chiusura ermetica, per massimo 1 mese.

Per preservare la qualità del prodotto, è sempre meglio tenerlo a temperatura ambiente o in frigo. Sapere poi come conservare il limone senza buccia è semplice: potete infatti riporre in freezer anche agrumi tagliati a metà o fatti a fette. In questo caso, il primo step prevede di disporre i pezzi su un vassoio coperto da carta da forno, distanziati. Dopo essersi congelati potete metterli in un sacchetto di plastica e trasferirli nuovamente nel congelatore.

Se volete conservare un limone già tagliato, più semplicemente vi consigliamo di tenerlo in un bicchiere, appoggiando la parte tagliata sul fondo (così da non esporla all’aria) e riempiendo il recipiente con acqua fredda. Potete tenerlo in frigo in questa condizione anche per 1 settimana.

Limoni: conservazione sotto sale

I tempi di conservazione dei limoni possono essere anche più lunghi. La procedura per conservare il limone sotto sale prevede più passaggi. Lavateli e tagliate le due estremità (lasciando un po’ di parte bianca), prima di incidere con quattro tagli la buccia, per tutta la lunghezza. Fateli rotolare nel sale grosso e premete per farlo aderire. Riempite il fondo di un barattolo (sterilizzato) con il sale e inserite i limoni. Man mano, riempite gli spazi vuoti con il sale e chiudete ermeticamente.

Lasciate riposare il composto in frigo per 1 mese e, trascorso questo tempo, saranno pronti per essere utilizzati o conservati ancora per alcuni mesi.

Come conservare il succo di limone o la buccia

Per conservare il sapore di questi agrumi e usarli nelle ricette quando ne avete bisogno, potete conservare solo la buccia. Dopo averla grattugiata o tagliata a fette, potete congelarla o essiccarla. In quest’ultimo caso, fatela cuocere in forno a 60°C e per 2 ore. Per non sprecarne il succo, invece, è possibile spremere il limone e raccogliere il tutto in bicchieri. Potete conservare il liquido in frigo per 3-4 giorni al massimo. In alternativa, usatelo per riempire degli stampini di ghiaccio e congelatelo.

Riproduzione riservata © 2021 - DV

ultimo aggiornamento: 10-11-2021


Avete della pasta sfoglia scaduta? Ecco cosa fare

Conosciamo meglio la colla di pesce: cos’è e come si produce