Quella del flambé è una tecnica antica ed estremamente particolare. Scopriamo come realizzarla come pochi e semplici consigli.

Cucinare a flambé è un metodo di cottura nato inizialmente per scaldare pietanze già pronte e successivamente usato per sorprendere gli ospiti con gli effetti scenici delle fiamme.
Il significato di flambé è infatti quello di “fiammeggiante” che poi è quanto accade ai piatti quando viene usato questo metodo su di loro.

10 ricette per tenersi in forma

cucinare flambe
cucinare flambe

Come funziona la cucina a flambé

Andiamo quindi a scoprire come fare per cucinare a flambé nel modo corretto.
Per farlo è necessaria, prima di tutto, una padella bassa in acciaio o rame e con un manico lungo abbastanza a far mantenere le distanze dalle fiamme a chi la usa.
Servono poi un coperchio, dell’alcol intorno ai 40°, un’accendino lungo in grado di dar vita alla fiamma e un bicchiere.

Riguardo al modo, si deve versare pochissimo alcol sul cibo che si intende fa fiammeggiare.
Per ottenere la fiamma si può inclinare la padella in direzione del fuoco (se si è ai fornelli) o usare un accendino lungo. La fiamma, una volta accesa, si spegnerà in poco tempo, scurendo il cibo sulla quale si è accesa e donandogli anche un sapore caratteristico.

Quella del flambé è una tecnica che si può usare sia sui piatti salati che su quelli dolci. Per questi ultimi, volendo, è possibile usare anche delle zollette di zucchero imbevute di alcol.
Quanto ai cibi che meglio si adattano al flambé ricordiamo invece le crepes suzette, i dessert e frutti come le banane, le mele, le arance e gli ananas.

Cucinare senza rischi: le dritte da seguire

Realizzare un piatto al flambé può essere rischioso. Per questo motivo è necessario, prima di tutto usare poco alcol alla volta. Questo, per infiammarsi in fretta dovrà essere già caldo e usato per bagnare cibi a loro volta caldi.

È inoltre importante restare a debita distanza dalla fiamma (motivo per cui serve una padella con manico molto lungo) e tenere vicino un coperchio per spegnere al volo eventuali fiammate più alte di quanto desiderato. Seguendo queste dritte, sarà possibile procedere senza correre pericoli e tutto ottenendo un effetto davvero piacere.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 05-11-2022


Arredare una pasticceria: idee e consigli

Latte di avena fatto in casa: proprietà e ricetta