Crème brulée: il delizioso dessert francese dalla sottile crosticina caramellata

Ingredienti:
• 500 g di panna
• 6 tuorli
• 100 g di zucchero semolato
• 1 bacca di vaniglia
• 1 pizzico di sale
• zucchero di canna q.b.
difficoltà: media
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 40 min
kcal porzione: 198

Oggi prepareremo uno dei dolci preferiti dai nostri cugini d’Oltralpe: ecco tutti i trucchi per fare una crème brulée perfetta (anche senza cannello).

Chi ha visto il famoso film francese di Pierre Jeunet Il meraviglioso mondo di Amèlie, si ricorderà che uno dei piccoli piaceri della protagonista interpretata da Audrey Tautou è proprio quello di rompere con la punta del cucchiaino la crosticina croccante della crème brulée, che letteralmente significa crema bruciata.

Spesso viene confusa con un altro dolce, la crema catalana, ma la crème brulèe ha degli ingredienti diversi. La preparazione è molto simile, ma in quella spagnola c’è anche il profumo del limone e l’aroma della cannella. Nella versione francese che faremo oggi, invece, il gusto predominante sarà quello di una crema alla vaniglia.

Se vi state già preoccupando per l’uso del cannello, tranquilli! In caso non ce l’abbiate potete semplicemente utilizzare la funzione grill del vostro forno di casa. Vedremo dopo nei dettagli come fare!

Crème brulée
Crème brulée

Come fare la crème brulée, ricetta originale

  1. Fate bollire la panna con la vaniglia e lasciate in infusione 5 minuti con un coperchio, poi filtrate il composto. In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero e il sale fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete il composto di panna caldo in due o tre volte, sempre mescolando bene. Bisogna metterlo pian pianino onde evitare di cuocere le uova (non vorrete mica una frittata?).
  2. Ponete il composto in alcune cocottine da forno, e sistematele in una teglia rivestita di fogli di carta da cucina.
  3. Versate nella teglia dell’acqua tiepida fino a circa metà altezza delle cocottine (come se fossero a bagnomaria), e cuocete in forno ventilato alla temperatura di 140°C gradi per circa 40 minuti o in forno statico a 170-180°C. Il risultato sarà una crema abbastanza solida ma… ancora un po’ tremolante.
  4. Una volta cotte, fatele raffreddare del tutto. La crème brulée si può conservare in frigo anche due giorni, coperta da pellicola.
  5. Quando sarà giunto il momento, prendetele dal frigo, spolverizzare la superficie di ogni cocotte con dello zucchero di canna e fate caramellare con un cannello da pasticceria.
  6. Se non avete il cannello, fate così: accendete al massimo della sua gradazione il forno in modalità grill. Posizionate le crème (non ancora brulée!) nel ripiano in alto più vicino alla superficie superiore del forno e lasciatele lì fino a quando lo zucchero si sarà caramellato!

Et voilà, ora siete pronti per gustare questo dolce veloce che vi farà fare un figurone con parenti e amici. Se vi è piaciuta questa ricetta, vi consigliamo di provare anche la nostra mousse al cioccolato: da leccarsi i baffi!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 09-07-2019

X