Ingredienti:
• 5 cl di rum bianco
• 8 cl di Coca cola
• 1 cl di succo di lime
• 1 fettina di lime
• ghiaccio q.b.
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 15 min

Come si prepara il Cuba Libre? I passaggi della ricetta sono molto semplici e servono solo quattro ingredienti: rum bianco, Coca cola, lime e ghiaccio!

Il Cuba Libre è un drink nato a Cuba all’inizio del 1900, poco dopo la liberazione dal dominio spagnolo. Per prepararlo bastano davvero pochissimi ingredienti: oltre al ghiaccio servono rum bianco, cola e lime. Il segreto non sta quindi nella tecnica elementare di preparazione, ma nelle dosi: l’errore più grande è di non misurare bene cola e alcol e creare una bevanda davvero troppo dolce e zuccherina.

Se volete preparare il Cuba Libre perfetto a casa seguiteci: ve lo insegniamo noi!

Cuba Libre
Cuba Libre

Preparazione del Cuba Libre

  1. Prima di tutto procuratevi un bicchiere alto: creeremo il cocktail direttamente al suo interno senza bisogno di shaker (perfetto per questo drink è la tipologia highball o un tumbler).
  2. Versate il rum bianco nel bicchiere e aggiungete il ghiaccio fino a riempirlo completamente.
  3. Versate la Coca cola, aggiungete il succo di lime e lasciatene cadere una fettina direttamente dentro al cocktail.

Il vostro long drink è pronto! E se vi è piaciuto il risultato provate a fare a casa anche lo Spritz!

Com’è nato il cocktail cubano?

La storia del Cuba Libre non potrebbe essere più emozionante. Il nome tradotto in italiano significa “Cuba Libera”, l’esclamazione urlata in tutta l’isola nel 1898, all’indomani della liberazione dal dominio spagnolo grazie all’intervento degli Stati Uniti.

Con la liberazione tantissime merci americane iniziarono a circolare sull’isola, tra queste una delle più apprezzata era la famosa Coca cola. Forse per caso, o forse come omaggio ai due Paesi, venne unito il tipico rum bianco cubano alla Coca cola americana: aggiungendo un goccio di lime nacque infine il drink che ora tutto il mondo apprezza!

Varianti del drink

Il Cuba Libre è un drink che può essere interpretato: è vero che le dosi sono importanti per il buon bilanciamento dei sapori, ma capita spesso nei locali che venga servito con rum, lime e ghiaccio nel bicchiere e con la cola a parte, di modo che ognuno possa aggiungerne a proprio gusto.

C’è poi la versione che elimina la cola per utilizzare il chinotto (questa variante prende il nome di Cubotto Libre): il gusto finale risulta più amaro ma tanti trovano che si abbini meglio al lime.

Infine la variate per eccellenza che riscuote molto successo e il Cuba Libre Pestato. Per realizzarlo basterà aggiungere come prima cosa due cucchiaini di zucchero di canna sul fondo del bicchiere e, se lo gradite, una fettina di lime, per poi iniziare a versare i liquidi.

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi

TAG:
cocktail

ultimo aggiornamento: 17-08-2020


Fresco e dissetante: ecco il sorbetto all’anguria per l’estate!

Come si prepara il Mai Tai? La ricetta originale del cocktail estivo ai due rum!