Ingredienti:
• 4 cl di rum chiaro
• 2 cl di rum scuro
• 1,5 cl di orange curacao
• 1,5 cl di orzata
• 1 cl di succo di lime
• 1 cicliegia al maraschino
• ghiaccio q.b.
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 15 min

Il Mai Tai è un cocktail a base di rum chiaro e rum scuro: ecco la ricetta eccezionale che conquisterà anche i palati più esigenti!

Il Mai Tai è uno dei cocktail simbolo dell’estate: forte, deciso, secco e molto poco fruttato a meno che non venga diluito con del succo. Le sue origini risalgono alla Seconda Guerra Mondiale, ma ancora oggi è famoso in tutto il mondo.

Prepararlo a casa è molto semplice, se si riescono a trovare gli ingredienti giusti e si punta sulla qualità del rum! Scopriamo insieme la ricetta!

Mai Tai
Mai Tai

Preparazione del cocktail Mai Tai

  1. Riempite uno shaker con del ghiaccio.
  2. Aggiungete rum chiaro, orange curacao, sciroppo di orzata e il succo di lime e shakerate per qualche secondo.
  3. Filtrate il liquido dentro un bicchiere poi aggiungete delicatamente il rum scuro.
  4. Guarnite con la ciliegia al maraschino (se volete anche con una fettina di ananas e scorza di lime).

Ecco pronto il drink, per renderlo ancora più estivo potete aggiungere qualche simpatico ombrellino e servirlo a tavola come aperitivo o dopocena.

Le varianti del cocktail

Non ci sono varianti ufficiali del Mai Tai, però, essendo un cocktail molto secco e carico per la presenza dei due rum, è facile trovarlo diluito con del succo. I due abbinamenti migliori, che possono fare da contrasto e smorzare il rum, in questo caso, sono dei succhi agrumati, aspri e dissetanti, come il succo di arancia o quello di ananas.

La storia del Mai Tai

Gli ingredienti del long drink sono in stile polinesiano, ma le sue origini sono americane. La nascita del cocktail viene fatta risalire al 1944 a Los Angeles, sembrerebbe precisamente nel bar Trader Vic’s.

Un giorno il barman del locale, Victor J. Bergeron, in compagnia di alcuni amici tahitiani e decise di omaggiarli offrendo loro un cocktail di sua invenzione. Gli amici commentarono semplicemente con “Mai Tai”, che significa “buono” in polinesiano e da allora il drink iniziò a fare il giro del mondo e a farsi conoscere con questo nome.

Vi è piaciuto preparare il Mai Tai? Allora provate anche la ricetta del Negroni!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi

TAG:
cocktail

ultimo aggiornamento: 17-08-2020


La ricetta del Cuba Libre, il cocktail a base di rum e Coca cola

Si prepara in pochi minuti ed è ottima per decorare dolci: è la crema al burro