Il lievito fatto in casa per ricette dolci e salate può essere preparato in tre modi diversi. Ecco come fare se siete rimasti senza lievito.

Rimanere senza lievito può essere un problema soprattutto se, per un motivo o per l’altro, non potete recarvi in negozio ad acquistarlo. La soluzione al problema esiste, anzi ce ne sono ben tre, e tutte partono dal presupposto che è possibile preparare il lievito fatto in casa. Esatto, avete capito bene: potete ovviare in modo più o meno immediato alla mancanza del lievito. Scopriamo insieme come realizzando il lievito madre, quello di birra e quello con il bicarbonato!

Lievito madre fatto in casa

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

lievito madre fatto in casa
lievito madre fatto in casa

Preparare il proprio lievito di pasta madre (oppure farsene donare una piccola quantità da chi lo alleva già da tempo) è la soluzione più comoda per avere del lievito sempre a disposizione. L’aspetto negativo di questa alternativa al lievito tradizionale è che richiede almeno 15 giorni prima di essere attivo e poi va costantemente curato.

  1. Per preparare il lievito madre infatti occorre impastare 200 g di farina 0 con 100 ml di acqua fino a ottenere un panetto.
  2. Si trasferisce poi in un barattolo di vetro coperto solo con una garza e si lascia riposare per 48 ore a temperatura ambiente (ideale tra i 22° e i 25°C).
  3. Trascorse le prime 48 ore si prendono 200 g di impasto e si aggiungono 200 g di farina e 100 ml di acqua e si impasta nuovamente (questa procedura è nota come rinfresco).
  4. Il panetto andrà messo di nuovo nel barattolo e questa operazione sarà da ripetere ogni giorno per 15 giorni.

L’aspetto positivo del lievito madre è che può durare moltissimi anni se ve ne prenderete cura. Dopo i primi 15 giorni può essere conservato in frigorifero e rinfrescato una volta a settimana.

Lievito di birra fatto in casa

lievito di birra fatto in casa
lievito di birra fatto in casa

Questa è la soluzione che senza dubbio più si avvicina al lievito di birra tradizionale. Dovrete però accorgervi di essere rimasti senza lievito prima di usare l’ultima bustina (o panetto), dato che vi servirà come ingrediente di partenza per il vostro lievito casalingo.

  1. Per preparare il lievito di birra fatto in casa sciogliete 25 g di lievito fresco (o 8 g di quello secco) in 25 ml di acqua.
  2. Unite 60 grammi di farina e impastate fino a ottenere un panetto.
  3. Trasferitelo in un contenitore ermetico e riponetelo in frigorifero. Qui si conserverà per una settimana.

Ricordate, ogni volta che lo utilizzate, di conservarne 25 grammi per prepararne altro. Creerete un piccolo circolo che vi permetterà di non rimanere mai senza lievito!

Lievito fatto in casa con il bicarbonato

lievito fatto in casa con bicarbonato
lievito fatto in casa con bicarbonato

L’ultima spiaggia se siete rimasti senza lievito consiste nell’utilizzare il bicarbonato. Grande alleato per la pulizia della cucina, può essere utilizzato anche come agente lievitante semplicemente unendo un ingrediente acido.

  1. Per 500 grammi di farina vi consigliamo di utilizzare 2 grammi di bicarbonato insieme a un cucchiaino di aceto o di succo di limone oppure a 100 g di latte o yogurt.
  2. Avrete un composto subito pronto per essere utilizzato.

Quest’ultima tecnica è molto indicata per la preparazione dei dolci. Tuttavia, se volete andare sul sicuro, ci sono molto ricette alternative: vi consigliamo, ad esempio, di provare il nostro pan di Spagna senza lievito!

0/5 (0 Reviews)

Che buono il pan di Spagna il cioccolato: prepariamolo insieme!

Avete mai assaggiato le madeleine? Prepararle è facilissimo!