Ingredienti:
• 40 g di farina 00
• 3 tuorli d'uovo
• 1 rotolo di pasta sfoglia
• 250 ml di latte
• 70 g di zucchero
• la scorza di 1 limone bio
• 1 albume
• 2 cucchiai di latte
• zucchero q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

Voglia di cambiare e di mangiare un dolce diverso da quelli tradizionali? Provate le lingue di Procida: il loro gusto inconfondibile vi conquisterà!

Le Lingue di Procida, sono un caratteristico dolce semplice della bellissima Isola di Arturo, di Elsa Morante, Procida. Sono dei dolci di pasta sfoglia semplici, tipici della Campania che possono essere realizzati in casa seguendo la ricetta originale. Vengono chiamate anche lingue di bue, perché la loro forma ricorda quella lunga dell’animale.

Uno dei segreti per prepararla al meglio è quello di utilizzare solo limoni dell’isola, in modo di assaporare sino in fondo il suo sapore inconfondibili. Sono perfetti per la colazione, la merenda, per un picnic e anche per il dopo cena, da gustare ancora calde e fragranti, ma sono squisite anche fredde. Fanno gola ai grandi e ai piccini grazie al loro sapore delicato e alla loro leggerezza. Scopriamo insieme la ricetta facile e veloce!

10 ricette per tenersi in forma

Lingue di Procida
Lingue di Procida

Preparazione delle ricetta per le lingue di Procida

  1. Lavate il limone e tagliate la buccia finemente, magari con l’ausilio di un pelapatate, cercando di evitare la parte bianca.
  2. In una pentola di piccole dimensioni, lavorate i tuorli con lo zucchero e la farina setacciata, aggiungendo infine la buccia del limone.
  3. Mescolate in maniera accurata, a fuoco lento sino a quando la crema non si addensa.
  4. Quando la crema è pronta, bisogna farla riposare ben coperta con una pellicola.
  5. Si procede poi con lo stendere la pasta sfoglia per preparare le lingue che andranno formate tramite delle sagome ottenute con la carta forno.
  6. Per preparare ogni lingua bisogna utilizzare 2 sfoglie, quindi vanno ricoperte metà con la crema lasciando libero di 1 cm i bordi.
  7. Spennellare i bordi con l’albume e adagiarci la seconda lingua, procedendo così fino al completamento.
  8. Dopo di che spennellatele con il latte e il tuorlo e spolverare la superficie con lo zucchero.
  9. Cuocetele in forno preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti sino a quando non saranno completamente dorate. Il consiglio che vi diamo è quello di richiudere bene le lingue per evitare che la crema fuoriesca durante la cottura in forno.
  10. Attendete che si intiepidiscano prima di servirle: la vostra ricetta furba è pronta!

Conservazione

Per conservare le lingue di bue Procida, bisogna coprirle con la pellicola trasparente e riporle in frigorifero per 1 giorno. Non è necessario scaldarle in quanto saranno ottime anche fredde.

Avete mai provato i biscotti al limone?

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 21-02-2022


Crema di Cogne: il fantastico dessert al cucchiaio valdostano

Un dolce dal sapore anni ’80: la torta moka