Pensate che imparare a mangiare con le bacchette sia un’impresa impossibile? Con i giusti consigli non avrete nessun problema e non dovrete più temere la cucina orientale.

Vi hanno invitato a cena al ristorante giapponese e, come sempre, vi preoccupa l’utilizzo delle bacchette? Quando andate al cinese confidate ci siano anche forchetta e coltello? Volete preparare qualche cibo tipico della cucina asiatica e volete sapere come utilizzare le bacchette in modo corretto per riproporre anche a casa un perfetto stile orientale? Mangiare con le bacchette, una volta fatta un po’ di pratica, può rivelarsi davvero più semplice del previsto. Siete pronti a scoprirne di più?

Come usare le bacchette cinesi

Le bacchette di bambù e legno sono le più comuni ma ne esistono di altri materiali come avorio, argento giada; ci sono anche tante varietà come le cinesi, le giapponesi e le coreane.

Le bacchette cinesi sono sicuramente quelle che si trovano più di frequente anche da noi. Indipendentemente dal materiale, infatti, le cinesi, sono bacchette caratterizzate da una forma rettangolare con le estremità leggermente smussate e sono lunghe all’incirca 25 cm.

mangiare con le bacchette
mangiare con le bacchette

Vediamo ora come impugnare le bacchette:

  1. Prendete la prima bacchetta e posizionatela nell’incavo tra l’indice e il pollice.
  2. Appoggiate l’estremità opposta sull’anulare in modo che resti bella ferma.
  3. La seconda bacchetta invece va posizionata leggermente sopra la prima e va tenuta tra pollice, indice e medio.

Ora non vi resta che fare pratica: allenatevi prima nella presa in modo da non aver nessun timore poi nel provare ad afferrare il cibo. Idealmente potete considerare che tra il piatto e le bacchette debba formarsi un angolo di circa 45°: provate ad afferrare man mano porzioni di cibo di dimensioni e consistenza diverse e vedrete che farete sempre meno fatica.

Non esistono dei trucchi per usare le bacchette cinesi, dovete solo fare un po’ di pratica. Pensate a quei turisti americani che non riescono ad arrotolare gli spaghetti sulla forchetta e hanno bisogno del cucchiaio: a noi sembra bizzarro perché siamo abituati a farlo da tutta una vita, e lo stesso accade per l’uso delle bacchette! A qualcuno è d’aiuto pensare alle bacchette come al prolungamento della nostre dita (pollice e indice) che afferrano il cibo per capire il meccanismo.

Come usare bacchette giapponesi: che differenza c’è?

Le bacchette giapponesi sono un po’ più corte rispetto alle “sorelle” giapponesi e talvolta è possibile trovarle di forma conica. Queste caratteristiche servono a fare in modo che la presa sia sempre salda e bacchette di questo tipo sono utilizzate di solito con bocconi più piccoli e per rimuovere anche lische di pesce, pelle o ossa dai cibi che si è in procinto di mangiare.

Niente più segreti in cucina? Scoprite anche tutti i segreti della sferificazione!

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi


Come conservare i cachi?

Plumcake al limone sofficissimo: la ricetta classica e quella col Bimby!