Ingredienti:
• 1 kg di mandaranci
• 350 g di zucchero
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 15 min
cottura: 40 min

Ha un aroma e un sapore inconfondibile: la marmellata di mandaranci fatta in casa è facile e perfetta per conservare frutta di stagione.

Ogni stagione ha i suoi frutti tipici e realizzare marmellate e confetture è un ottimo modo per poterli gustare in ogni periodo dell’anno su una fetta di pane tostato o una fetta biscottata. Nasce così la marmellata di mandaranci, una ricetta invernale perfetta proprio per chi ha grande quantità di frutta fresca da consumare.

Il mandarancio, come il nome fa intendere, è un “ibrido” tra l’arancio e il mandarino. Rispetto ai suoi “parenti più piccoli” il frutto protagonista di questa ricetta è sicuramente più grande e ha una polpa dal colore più acceso.

Noi abbiamo pensato di proporvi una preparazione base con frutta e zucchero, ma nessuno vi vieta di aggiungere anche qualche spezia o della frutta secca tritata per rendere la marmellata ancora più invitante. Qualche idea? Zenzero, cannella, curcuma o granella di mandorle sono solo alcuni esempi.

marmellata di mandaranci
marmellata di mandaranci

Come fare la marmellata di mandaranci

  1. Innanzitutto sciacquate accuratamente i mandaranci sotto acqua corrente fredda. Sbollentate la frutta in abbondante acqua per 5-6 minuti poi scolate.
  2. Asciugate i mandaranci tamponandoli velocemente con carta assorbente o con un panno da cucina pulito. Tagliateli a pezzettoni avendo cura di eliminare i semi se presenti.
  3. Trasferite la frutta all’interno di un tegame, aggiungete lo zucchero, mescolate e fate cuocere a fiamma medio bassa per 35 minuti circa.
  4. Trascorso questo tempo verificate che i mandaranci siano abbastanza morbidi e frullate il tutto con un mixer ad immersione in modo da avere una purea omogenea.
  5. Mettete nuovamente sul fuoco e fate cuocere ancora per qualche minuto. Invasate in barattoli di vetro opportunamente sterilizzati e sigillate coi coperchi.
  6. Capovolgete i vasetti e aspettate che si raffreddino. Verificate che si sia formato il sottovuoto e conservate in dispensa fino al momento dell’utilizzo.

Cosa ne dite di dare un’occhiata anche alla marmellata di uva fragola?

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi


Che simpatici i biscotti a forma di calza: scopri subito come prepararli!

Facciamo il pieno di energia con lo smoothie al melograno: un’idea per la merenda!