Ottenuto dall’agave, origini messicane e punti in comune con la tequila. Siete pronti a scoprire tutto sul mezcal e in quali drink usarlo?

Il mezcal, conosciuto anche con il nome di mexcal e mescal, è un distillato messicano prodotto fin dai tempi degli Aztechi e da molti considerato come un “parente” della tequila, con la quale spesso viene confuso. Pur avendo delle caratteristiche comuni, queste bevande sono tra loro diverse. Cerchiamo di capire di cosa si tratta e quali sono i principali cockatil a base di mezcal!

Mezcal e tequila: la differenza

Le due bevande hanno origine dall’agave. Il mezcal può essere ottenuto da almeno 40-50 dei tipi di agave, anche se ne esistono alcune versioni “blended” realizzati con diversi succhi di agave. La tequila, invece, si produce solamente partendo dall’agave blu, conosciuta anche come agave tequilana.

Diversa è anche la zone di produzione: il mezcal proviene da almeno 9 aree ben distinte e tra queste troviamo Durango e Oaxaca (Messico), la tequila invece è originaria esclusivamente della zona del Jalisco (Messico).

Mezcal
Mezcal

La produzione del mezcal è piuttosto lunga dato che si parte dal raccolto dell’agave, da cui va ricavata la pigna centrale che va cotta ricoperta con foglie di palma in appositi forni preriscaldati.

Dopo la cottura, l’agave inizia a fermentare spontaneamente. Il liquido ottenuto dalla pre-fermentazione va poi inserito in botti di legno e da qui parte la fermentazione vera e propria che può durare da una settimana a un mese.

Mezcal e cocktail: dov’è utilizzato?

Il mezcal si presta ad essere utilizzato nella rivisitazione di svariati cocktail.

Un esempio è il Bloody Max, una rivisitazione del Bloody Mary dove il distillato si accompagna a succo di lime, sherry, succo di pomodoro, salsa di rafano, sale Maldon, Worchestershir sauce, tabasco e bacche e di Sichuan.

Fresco, esotico e perfetto per l’estate è invece l’Amarillo Brillo preparato con l’aggiunta di estratto di ananas, zenzero e rosmarino a cui si accompagna la bevanda all’agave.

Impossibile poi non citare il mexcal mule con ginger beer, limone e frutto della passione.


Il Natale è alle porte? Ecco come sopravvivere!

Questi errori stanno rovinando la vostra tazza di tè