La lista di oggetti da lavare in lavastoviglie è davvero lunga. Ecco cosa mettere o no in questo elettrodomestico.

La lavastoviglie è sempre più presente nel quotidiano delle famiglie italiane. Non c’è più bisogno di lavare a mano piatti e altri oggetti, perché questo elettrodomestico fa tutto al posto vostro. Un semplice lavaggio vi aiuta ad evitare sprechi di tempo e anche di energia. La lista di oggetti da lavare in lavastoviglie è davvero lunga e tutta da scoprire. Molti di voi, infatti, non sanno che in questo elettrodomestico si possono inserire e igienizzare non soltanto pentole o posate, ma anche altri utensili e oggetti non prettamente legati alla cucina.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Oggetti da lavare in lavastoviglie
Oggetti da lavare in lavastoviglie

Cosa si può lavare in lavastoviglie

I consueti oggetti da inserire in questo elettrodomestico sono: bicchieri in vetro, piatti di ceramica e porcellana (senza decorazioni), posate d’acciaio, contenitori e utensili in plastica dura. Insomma, questi e altri oggetti appartenenti alla sfera della cucina, che riportano il simbolo che indica la possibilità di lavare in lavastoviglie. L’icona in questione è un quadratino con dentro raffigurati un piatto, due bicchieri e alcune goccioline.

Il lavaggio con questo elettrodomestico è ottimo anche per: pennelli per il make-up, spazzole, accessori per capelli, stivali in gomma, spugne (che siano per il corpo o per l’uso in cucina), pomelli di forno e piano cottura e maniglie della porta, paralumi in vetro o cristallo, giocattoli per il cane e per bambini (che non hanno meccanismi elettronici), accessori dell’aspirapolvere, chiavi e cassetti e ripiani del frigo.

Tutti questi oggetti vengono perfettamente lavati e igienizzati con un solo e semplice lavaggio. In lavastoviglie potete mettere anche utensili per il bricolage (come pinze, tenaglie, martelli), griglie del forno e della cappa, parti del piano cottura, il bocchettone della doccia. Questi particolari oggetti da lavare in lavastoviglie devono essere accompagnati da un bicchiere di aceto di vino bianco o di alcool. Inoltre, potete fare un lavaggio anche per zaini, borsoni e cappelli con visiera, da far asciugare in posizione orizzontale e lontano dal calore.

Cosa non si può lavare in lavastoviglie

Anche la lista di cose che non si possono lavare in questo elettrodomestico è abbastanza corposa. Tra questi ci sono cucchiai, taglieri e utensili vari in legno, un materiale che non è adatto alle alte temperature. Lo stesso vale per i bicchieri in cristallo, piatti e tazze decorati, barattoli di latta, contenitori in PET e la moka.

Allo stesso modo, è utile sapere quali pentole si possono lavare in lavastoviglie e quali no. In linea di massima, quasi tutte le tipologie di pentola possono essere inserite in questo elettrodomestico, eccetto le padelle o altri antiaderenti. Non sono adatte per questo tipo di lavaggio anche le stoviglie in pietra ollare, da pulire solo con un po’ di acqua tiepida.

Se avete trovato utili questi consigli, non perdete quelli su come come lavare il Bimby!

ultimo aggiornamento: 07-07-2021


Cremor tartaro: cos’è e come usare il sostituto del lievito

Galateo del caffè: le regole per servirlo e gustarlo secondo le buone maniere