Ingredienti:
• 300 g di farina 00
• 150 g di lievito madre
• 1 cucchiaio di miele
• 50 g di latte
• 1 uovo biologico
• 80 g di burro
• 70 g di zucchero
• 130 g di fichi secchi
• 70 g di uvetta
• 1 cucchiaino di semi di anice
• 1 limone biologico
• 40 g di arancia candita
• 1 cucchiaino di sale
• 100 g di frutta secca mista
• grappa q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 20 min
cottura: 40 min

Il pan Matalòch è un pane dolce tipico di Bellagio. Prepariamolo insieme per poterlo gustare al meglio!

Tra i tanti pani dolci lombardi, non si può non citare il pan Matalòch. Un prodotto da forno semplice e profumato che è a base di pochi ingredienti ma che per via del suo profumo è caratteristico sopratutto nel periodo di Natale.

Semplice da realizzare, rappresenta una ricetta diversa dalle altre che, grazie al suo sapore genuino è in grado di mettere tutti d’accordo e di far sentire davvero il sapore delle feste.

10 ricette per tenersi in forma

pan mataloch
pan mataloch

Preparazione della ricetta del pan Matalòch

  1. Iniziate lavando il limone per poi ricavarne la scorza, evitando accuratamente le parti bianche e amare.
  2. Mettete a scaldare il latte e versatelo in una ciotola per poi aggiungere alla stessa il lievito madre e il miele.
  3. Mescolate per bene e aggiungete anche la farina continuando a mescolare fin quando gli ingredienti non si saranno amalgamati tra loro.
  4. A questo punto, fate sciogliere il burro a bagnomaria e aggiungetelo (quando è freddo) al composto.
  5. Inserite anche l’uovo e lo zucchero e continuate a mescolare.
  6. Aggiungete l’anice, la scorza di limone precedentemente grattugiata e il sale e continuate a mescolare fin quando non otterrete un impasto morbido e a tratti appiccicoso.
  7. Ora, tagliate i fichi secchi e sistemateli in una ciotola insieme all’uvetta (precedentemente sciacquata) e alla scorza di arancia. Aggiungete un po’ di grappa e lasciate riposare il tutto per una decina di minuti.
  8. Passato il tempo, tritate la frutta secca e aggiungetela all’impasto, facendo lo stesso anche con i fichi secchi e l’uvetta.
  9. Fate lievitare il pane su una teglia rivestita con carta forno per almeno sei ore e trascorso il tempo cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti e fin quando il pane non apparirà ben dorato.
  10. Una volta pronto, lasciatelo raffreddare, tagliatelo a fette e servitelo.

Conservazione

Il pan Mataloch si può conservare per 3 o 4 giorni purché ben conservato in luogo fresco e asciutto. Per mantenerne la fragranza potete conservarlo anche in frigo ma all’interno di una busta di carta.

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella del pan meino!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

Natale

ultimo aggiornamento: 17-10-2022


Latte di cocco fatto in casa: semplice e dal sapore intenso

Prepariamo il mandorlato, il tradizionale e gustoso dolce veneto