Ingredienti:
• 4 pesche gialle grandi
• 4 dl di vino
• 30 g di zucchero
• 1 stecca di cannella
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 5 min
cottura: 10 min

Le pesche al vino rappresentano il dessert dolce, semplice e che sa di casa. Un vero comfort food per concludere ogni pasto.

Preparare delle pesche al vino significa voler godere di un dessert che sia dolce e leggero. Un fine pasto da gustare in famiglia e di cui godere tutte le volte che se ne ha voglia. Queste pesche sono infatti dolci e gustose e ricche di un inebriante profumo dato dalla cottura del vino. Prepariamole insieme per ottenere il massimo del risultato e per poter contare su delle pesche buone e tutte da gustare.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Pesche al vino
Pesche al vino

Preparazione della ricetta delle pesche al vino

  1. Iniziate prendendo una pentola, riempiendola d’acqua e mettendola sul fuoco.
  2. Quando l’acqua inizia a bollire, immergetevi le pesche per un paio di minuti e, una volta fatto, scolatele, sbucciatele e dividetele a metà eliminando il nocciolo.
  3. Sistemate le pesche in un piatto e spolverizzatele con metà dose di zucchero.
  4. Intanto, prendete una pentola, versatevi il vino ed il restante zucchero, mescolateli insieme, aggiungete la cannella e portate il tutto ad ebollizione.
  5. Aggiungete le pesche e fatele andare fin quando non diventano morbide. Dovrebbero bastare 5 minuti.
  6. Una volta pronte, eliminate la cannella, sgocciolate le pesche e versatele in una ciotola.
  7. Fate addensare il vino rimasto nella pentola per un paio di minuti e versate lo stesso sulle pesche.

La variante delle pesche al vino bianco

pesche al vino fredde
pesche al vino fredde

Esiste una variante più veloce delle pesche al vino profumate. Per realizzarla si possono usare gli stessi ingredienti cambiando solo il vino rosso con quello bianco (riducendolo di 1 dl) ed eliminando la cannella. Per iniziare basta sbucciare e tagliare le pesche a spicchi, sistemandole in una ciotola. Queste andranno poi coperte di zucchero e, subito dopo, con il vino. Basterà riporle in frigo per qualche ora e servirle ancora fredde nei bicchieri.

Conservazione

Entrambe le ricette possono essere conservate in frigorifero per 1 giorno. Dopo un po’, infatti, le pesche immerse nel vino tendono a disfarsi e a perdere sia in struttura che in sapore.

Se questa ricetta vi è piaciuta provate anche quella della macedonia di frutta!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 15-07-2022


Marmellata di anguria: la conserva estiva più buona del mondo? Non resta che provarla!

Fresca e salutare, conoscete la granita di gelsi?