Ingredienti:
• 2 kg di prugne (peso senza noccioli)
• 1/2 litro di acqua
• 200 g di zucchero
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 15 min
kcal porzione: 219

La ricetta delle prugne sciroppate è adatta per conservare e rendere più goloso questo frutto. Scopriamola insieme!

La ricetta per realizzare le prugne sciroppate è semplice e veloce e prevede davvero pochi ingredienti: il vero protagonista è questo piccolo frutto di colore viola, noto anche come susina, disponibile solo nel periodo estivo. Tra le tante tecniche di conservazione che potete attuare in cucina, questa preparazione permette di conservare egregiamente le prugne e averle poi a disposizione anche nei mesi freddi. La ricetta per le susine sciroppate è perfetta inoltre anche per renderle ancora più dolci ed esaltare il loro sapore. Cominciamo!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

prugne sciroppate
Prugne sciroppate

Preparazione delle prugne sciroppate

  1. Per dare inizio alla ricetta delle prugne sciroppate, prendete la frutta e lavatela con cura. Asciugatele con un panno pulito e tagliatele a metà per eliminare il nocciolo.
  2. Il secondo passaggio richiede l’uso dei vasetti in vetro: scegliete dei barattoli che abbiano un’apertura abbastanza ampia per poter inserire (e prendere, quando sarà ora di gustarle) con facilità le susine.
  3. Prendete ciascuna metà tagliata e cominciate a posizionarle una alla volta all’interno del recipiente, mettendo la parte piatta rivolta verso il basso. Riempite ciascun vasetto fino al bordo, schiacciandole leggermente.
  4. Successivamente, passate allo sciroppo. Prendete mezzo litro di acqua e lo zucchero e versate entrambi in una pentola; a questo punto accendete il fuoco a fiamma bassa.
  5. Mescolate continuamente, fino a quando lo zucchero non si scioglie e l’acqua torna ad essere trasparente. Quando lo sciroppo è pronto, potete spegnere il fornello.
  6. Versate il composto ottenuto nei vasetti in vetro e ricoprite interamente la frutta. Una volta pronti, chiudete i barattoli e lasciateli capovolti per qualche minuto.
  7. Nel frattempo, prendete una pentola capiente e riempitela di acqua. I vasetti in vetro, una volta posizionati al suo interno, dovranno risultare completamente sommersi.
  8. Accendete il fuoco, aspettate che l’acqua cominci a bollire e, poi, lasciate cuocere i barattoli pieni di prugne sciroppate per 4-5 minuti.
  9. Passato questo breve tempo, spegnete il fuoco e togliete i barattoli dall’acqua.
  10. Asciugateli con un panno e fateli raffreddare. A questo punto, le vostre susine sciroppate sono pronte!

Potete anche decidere di realizzare le prugne sciroppate intere: la ricetta non avrà bisogno di alcuna modifica se non quella di non tagliare la frutta in due per eliminare il nocciolo. Un ultimo consiglio? Ci sarà solo da fare attenzione al nocciolo quando verranno gustate!

Conservazione

La ricetta delle prugne sciroppate è facile e veloce e non dovete fare altro se non usare della frutta matura; i vasetti chiusi possono essere conservati in dispensa e al buio per un anno intero. Una volta aperti, dovete tenerli in frigo e consumare le susine sciroppate in pochi giorni.

Questa tecnica è utile per conservare qualsiasi tipo di frutto estivo, come ad esempio le pesche sciroppate, per averle a disposizione anche nei mesi freddi!

1/5 (1 Review)

ultimo aggiornamento: 11-07-2021


La veloce ricetta dei pancake senza lievito per una golosa colazione

Come fare il budino al cioccolato: una ricetta velocissima con il microonde!