Ingredienti:
• 350 ml di acqua
• 130 g di zucchero
• 200 g di succo di arancia (circa 4/5 frutti)
• buccia di arancia
• 200 ml di rum
• una stecca di cannella
• 4 chiodi di garofano
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 5 min

Il punch caldo, può essere servito con dolcetti e biscotti, oppure bevuto da solo, come una coccola avvolgente.

Il punch ricetta invernale per antonomasia, è un drink di provenienza anglosassone, ideale per scaldarsi durante l’inverno. Si dice infatti che la parola “punch”, venga dall’antica lingua indiana, il sanscrito, che tradotto significa “cinque”. Cinque come gli ingredienti che venivano usati nella ricetta originale inglese durante il colonialismo. Questa tipica bevanda calda invernale, veniva fatta con acqua, zucchero, limone, tè, e alcool. È ottimo da proporre durante le feste natalizie, al ritorno da una camminata al freddo, o bevuto per un piacevole momento di relax. In realtà l’originale per antonomasia è fatto di arance o limone, ma con lo stesso procedimento si possono usare altri frutti, come mela, pera, e frutti di bosco. La preparazione del punch alcolico è una ricetta facile, che diffonde un meraviglioso profumo fruttato per tutta casa. Vediamo quali sono i pochi e semplici passaggi per il punch, il liquore all’arancia per eccellenza.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Punch ricetta
Punch ricetta

Preparazione della ricetta per il punch

  1. Lavate le arance e separate la scorza dal frutto, facendo attenzione a non tagliare anche la parte bianca dell’arancia, l’albedo, che conferirebbe alla ricetta un gusto amarognolo.
  2. Tagliate a metà il frutto senza scorza e spremetelo con l’aiuto di uno spremiagrumi. Filtrate il succo e mettetelo da parte.
  3. In un pentolino mettere l’acqua, lo zucchero, la buccia delle arance e le spezie, accendendo il fuoco a fiamma moderata.
  4. Fate bollire per 5 minuti e poi togliete lo sciroppo che si è formato dal fuoco.
  5. Incorporate il succo delle arance e il rum, mescolando con un cucchiaio o una frusta.
  6. Servite il vostro punch all’arancia ancora ben caldo.

Se volete qualcosa di diverso, potete anche immergere una bustina di te nero, come nella bevanda delle origine, oppure aromatizzarlo con chiodi di garofano, e stecche di cannella, belle da vedere e che conferiranno un gusto speziato in più. Ognuna di queste varianti è squisita. Per avere un punch meno liquoroso, mettete meno rum, e aggiungete in sostituzione pari quantità di acqua.

Conservazione

Per conservare il punch all’arancia, riponete il liquido in un contenitore ermetico, e lasciatelo in frigo, per un massimo di 4 giorni. Prima di berlo, riscaldare il punch in un pentolino e sembrerà come appena fatto.

Se volete provare un’altra ricetta calda tipica invernale, provate quella del vin brulè!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 24-12-2021


Tutti i segreti per creare a casa una panna montata semplicemente perfetta

Cavallucci di Siena: i biscotti tipici toscani