Ingredienti:
• 1 kg di riso
• spore di koji q.b.
• lievito di riso q.b.
• acqua q.b.
difficoltà: media
persone: 8
preparazione: 40 min
cottura: 20 min

Il sake fatto in casa è una bevanda particolare ottenuta dalla fermentazione del riso. Ecco gli ingredienti e tutti i passaggi della ricetta!

Il sake è una bevanda alcolica tipica del Giappone che si ottiene dalla fermentazione del riso con acqua e koji. Forse non tutti sanno che sulle sue origini c’è una vera e propria disputa: Cina e Giappone se ne contendono, nemmeno troppo velatamente, i natali.

Quel che va sottolineato, però, è che non è necessario recarsi in Oriente per assaggiarlo. Certo, prepararlo in casa non è proprio semplicissimo, ma se siete appassionati di fermentazione non potete non dare un’occhiata alla ricetta seguente del sake fatto in casa.

Sake
Sake

Come fare il sake fatto in casa

  1. Per prima cosa mettete il riso in una ciotola capiente, coprite con l’acqua a temperatura ambiente e lasciate riposare per tutta la notte.
  2. Il giorno seguente sgocciolate il riso poi fatelo cuocere in acqua bollente e per circa 20 minuti dalla ripresa del bollore. A cottura ultimata, spegnete il fuoco e fate raffreddare.
  3. Trasferite il riso cotto ormai freddo all’interno di un contenitore richiudibile.
  4. Fate sciogliere le spore di koji in 250 ml di acqua e unite il liquido al riso.
  5. Chiudete il contenitore con il tappo e fate fermentare per 6 giorni in un luogo buio e asciutto.
  6. Trascorsi questi giorni sciogliete un cucchiaino di lievito di riso in 300 ml di acqua a temperatura ambiente e unite il liquido al mix di acqua e riso. Questo passaggio serve per rafforzare la fermentazione.
  7. Chiudete nuovamente con il coperchio e lasciate riposare per due settimane.
  8. Aggiungete al riso fermentato altri 300 ml di acqua poi fate riposare per un’ultima settimana.
  9. Filtrate il riso dal liquido con l’aiuto di un colino a maglie strette.
  10. Mettete il liquido così ottenuto in una bottiglia di vetro e mettete a riposare in frigorifero giusto per qualche giorno.
  11. Filtrate gli eventuali sedimenti prima di gustare la vostra bevanda.

Con il riso potete preparare anche un buonissimo budino!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)
Aggiungi al ricettario

Non rinunciare al gusto! Ecco il ricettario per dolci light e buonissimi


Fare il fruttolo fatto in casa non è mai stato così semplice: ecco la ricetta con le fragole

Sapevate che preparare gli abbracci fatti in casa è un gioco da ragazzi?