Tante sono le curiosità inerenti alla vera storia del pan di Spagna. Scopriamo come è nato, grazie a un cuoco italiano, e perché viene chiamato così.

Ancora oggi, la storia del pan di Spagna classico non è molto conosciuta. Le sue origini sono molto lontane e non tutti sanno che sono legate proprio ad un cuoco italiano. Ebbene sì, la sofficissima base che, da anni, dà motivo di esistere a torte ed altre preparazioni dolci è stata un’invenzione tutta italiana. La sua notorietà, però, è partita dal territorio spagnolo, che da sempre ne ha rivendicato i natali. Proprio a causa di questi spostamenti, il nome originale della preparazione ha subito delle modifiche, nel corso del tempo.

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Storia del Pan di Spagna
Storia del Pan di Spagna

Come è nato il pan di Spagna?

La vera storia ha inizio nel lontano ‘700. Al tempo, il cuoco ligure Giovan Battista Cabona mise appunto una ricetta che prevedeva la lavorazione degli stessi ingredienti del savoiardo piemontese, con qualche modifica nella preparazione. Grazie alla sua sapiente mano, questo dolce risultò più leggero e morbido.

Fu grazie a questo particolare che Domenico Pallavicini, ambasciatore della Repubblica di Genova presso la corte spagnola, decise di portare con sé il cuoco. Da qui, ha origine una delle più importanti curiosità sul pan di Spagna. Arrivato a Madrid, infatti, Cabona riuscì a incantare tutti con la sua nuova ricetta, una versione più moderna del comune e pesante gateau. La proposta piacque talmente tanto da ricavarne un successo incredibile e gli stessi spagnoli lo denominarono “pan genovese” o “pâte génoise”, in onore del suo inventore.

L’origine del nome pan di Spagna

La denominazione di questo dolce, però, era già destinata a cambiare. Nel corso del tempo, la sua lavorazione ha subito delle modifiche. Gli ingredienti base sono sempre gli stessi, ma il pâte génoise originale si otteneva lavorando le uova con lo zucchero a bagnomaria, a una temperatura di 45°C.

Successivamente, si cominciò a lavorare questi due ingredienti a freddo. Un metodo più semplice per arrivare a un uguale risultato, soffice e leggero. Per semplificare il suo nome e per onorare la corte spagnola, che aveva contribuito al suo successo, si approfittò dell’occasione per cambiare il nome in pan di Spagna.

Per preparare dei dolci fantastici, ecco la ricetta classica del pan di Spagna.

Riproduzione riservata © 2022 - DV

ultimo aggiornamento: 28-11-2021


Trucchi e consigli su come far maturare velocemente i kiwi (in casa)!

Attenzione! Ecco cosa non buttare (assolutamente) nel lavandino